“Le relazioni tra i partner sono come una danza, un passo a due, una sintonia e un equilibrio nel fidarsi e nell’affidarsi”

Sue Johnson

TERAPIA DI COPPIA

Secondo il dizionario della Garzanti la parola coppia significa “due persone unite fra loro da un rapporto amoroso durevole”, in altre parole due persone, con i propri bisogni e desideri di attaccamento ma al tempo stesso con altrettante paure, unite da un legame d’amore. I legami di coppia a volte entrano in crisi, in particolare durante alcuni passaggi di vita ­ dopo la fine della prima fase simbiotica e di innamoramento, dopo la nascita di un figlio ecc.­ , esprimendo il disagio in svariate forme (forte conflitto aperto, distanza e freddezza emotiva, problemi sessuali ecc.) e non riuscendo talvolta a recuperare, in maniera autogena, l’equilibrio e la sintonia precedente.
Spesso entrambi i partner perdono la capacità di ascoltarsi veramente o di fidarsi l’uno dell’altro.
Il metodo di terapia di coppia utilizzato dallo Studio Napoli aiuta a ritrovare la propria “bussola interiore”, ovvero le emozioni, mettendola al proprio servizio per aiutarci ad orientarci nel nostro percorso di vita a due e a creare nuovi dialoghi.

Il nostro approccio ha una radice umanista e prende spunto dall’ “Emotional Focus Therapy” (EFT), metodo ideato dalla dott.ssa Sue Johnson e riconosciuto in tutto il mondo per la sua validità ed efficacia in termini scientifici.

La terapia di coppia aiuta, quindi, i partner a riparare quel legame a volte spezzato, grazie alla guida del terapeuta, e a riconoscere le ferite (di attaccamento) e le proprie emozioni sottostanti in un clima di empatia ed ascolto. Attraverso le “esperienze emozionali correttive” , che si sperimentano nel contesto della terapia di coppia, si può superare il disagio, nutrire di nuove emozioni il proprio legame e imparare a danzare insieme nuovi passi.


In sintesi, la terapia di coppia offerta dalla Studio Napoli aiuta a superare i momenti di crisi e a:

  •  ritrovare nuove forme di dialogo tra i partner
  •  ritrovare la sintonia emotiva e la capacità di fidarsi ed affidarsi
  •  riconoscere i propri bisogni e paure di attaccamento
  •  gestire in maniera funzionale le proprie emozioni
  •  apprendere l’ascolto attivo ed empatico




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *