Gli anelli della madre

Tre settimane fa è morta mia mamma e stanotte dopo tre settimane mi è venuta in sogno. Non era come nelle ultime settimane magra e pallida, bensì come tempo fa un po' in carne, truccata e ben vestita. Mi ha parlato rimproverandomi di averle tolto i suoi anelli di acciaio dalle dita il giorno che sono venuti i ragazzi delle pompe funebri. Io ho risposto che gli anelli non li ho tenuti per me ma per ricordo ne ho dato uno per uno ai miei fratelli, uno a mio figlio, uno a mia cognata e uno a mia nipote. Era molto seccata e arrabbiata di questa cosa. Sono terrorizzata, forse non dovevo farlo questa cosa.

Interpretazione

Nel sogno l’immagine della madre da poco defunta ritorna come ricordo di un suo periodo di salute; questo potrebbe significare la volontà della sognatrice di mantenere in vita un ricordo felice di sua madre. Sembra inoltre che la sognatrice percepisca sua madre, seppur non in salute nell’ultimo periodo di vita, comunque in grado di colpirla con i suoi rimproveri. Gli anelli nel sogno spesso ineriscono a un senso di reciprocità e simboleggiano ciò che è eterno e infinito: in questo sogno sembra che la sognatrice si autorimproveri per aver “rotto il patto” di reciprocità con sua madre, avendole tolto gli anelli dalle dita. Allo stesso tempo, la sognatrice sembra giustificarsi dicendo che questo non è stato un atto egoistico, bensì un gesto d’amore per mettere al sicuro (in famiglia) il bel ricordo della madre per vederla rivivere tutti i giorni nelle persone che ama.

Il Mangiatore di Sogni

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi leggere i sogni che abbiamo interpretato e scriverci il tuo sogno, noi lo interpreteremo per te.

Articolati correlati

Litigio con nonna

Sogno di Nina   Mi trovavo alla festa di laurea di mia sorella, che festeggiavamo a casa di mia nonna, anche se era un po’

Leggi »

Lasciami andare!

Sogno di Antonio   Mi trovavo con mio fratello e mio figlio nel quartiere nativo, ad un certo punto perdevo di vista tutti e due

Leggi »