“Le relazioni tra i partner sono come una danza, un passo a due, una sintonia e un equilibrio nel

fidarsi e nell’affidarsi”

Sue Johnson

 

Cosa è per noi la terapia di coppia?

Secondo il dizionario della Garzanti la parola coppia significa “due persone unite fra loro da un rapporto amoroso durevole”, in altre parole due persone, con i propri bisogni e desideri di attaccamento ma al tempo stesso con altrettante paure, unite da un legame d’amore. I legami di coppia a volte entrano in crisi, in particolare durante alcuni passaggi di vita ­dopo la fine della prima fase simbiotica e di innamoramento, dopo la nascita di un figlio ecc.­.. , esprimendo il disagio in svariate forme (forte conflitto aperto, distanza e freddezza emotiva, problemi sessuali ecc…) e non riuscendo talvolta a recuperare, in maniera autogena, l’equilibrio e la sintonia precedente.
Spesso entrambi i partner perdono la capacità di ascoltarsi veramente, di rimanere connessi affettivamente, o di fidarsi l’uno dell’altro.

Il nostro approccio ha una radice umanista e prende spunto dall’ “Emotional Focus Therapy” (EFT), metodo ideato dalla dott.ssa Sue Johnson e riconosciuto in tutto il mondo per la sua validità ed efficacia in termini scientifici. Questo metodo postula che il disagio all’interno della relazione di coppia deriva dalla percezione di una mancanza del bisogno di sicurezza, fiducia o vicinanza. Il terapeuta in questo caso cercherà di aiutare la coppia nella comunicazione, a ritrovare sentimenti positivi lavorando sulla consapevolezza del proprio funzionamento emozionale.

 

Il nostro approccio

Il metodo di terapia di coppia utilizzato dallo Studio Napoli aiuta a ritrovare la propria “bussola interiore”, ovvero le emozioni, mettendola al proprio servizio per aiutarci ad orientarci nel nostro percorso di vita a due e a creare nuovi dialoghi. Il paziente in questo caso è la coppia ma questo non significa che il singolo individuo viene messo da parte. Infatti, il terapeuta cercherà di capire i meccanismi del singolo nella coppia e della coppia per comprendere quali strategie hanno funzionato e che in questo momento possono essere migliorate. Si andrà a ricercare anche dove si è rotta la connessione emotiva, cosa ha prodotto il ciclo del conflitto e cosa blocca la relazione, andando ad indagare la gestione della conflittualità promuovendo anche l’utilizzo alla comunicazione non violenta. Essa infatti, dopo aver ristabilito una connessione tra i due, permette un modo diverso di essere nel conflitto che rende possibile una condivisione autentica delle paure, senza sentirsi biasimati o giudicati.

 

A cosa serve la psicoterapia di coppia

La psicoterapia di coppia aiuta, quindi, i partner a riparare quel legame a volte spezzato, grazie alla guida del terapeuta, e a riconoscere le ferite (di attaccamento) e le proprie emozioni sottostanti in un clima di empatia ed ascolto: in un contesto protetto e mediante il flusso di parole si riesce così a far fluire e liberare l’espressione dei conflitti e delle incomprensioni. Attraverso quindi le “esperienze emozionali correttive”, che si sperimentano nel contesto della terapia di coppia, si può superare il disagio, nutrire di nuove emozioni il proprio legame e imparare a danzare insieme nuovi passi. Al fine di promuovere questa danza, con armonia di movimento e alternanza tra distanza e vicinanza dall’altro, nel nostro lavoro terapeutico si alternano esercizi che fanno leva su corpo, psiche e condivisione emotiva. Infatti, nell’impostazione teorica bioenergetica dello studio Luca Napoli, si vede la coppia nella sua completezza costituita quindi da una corporeità, da una psiche (costituita dagli scambi emotivi e le espressioni delle emozioni che circolano nella coppia) e da aspetti verbali (tutte le tipologie di scambi comunicativi, verbali e non).

 

Alcuni esempi di tecniche da noi utilizzate

Grounding di coppia

All’interno del nostro studio vengono infatti proposti alcuni esercizi corporei come ad esempio il grounding di coppia. Esso consiste nel radicamento, nell’identificazione della coppia nella sua storia, nelle sue risorse e fragilità, negli eventi passati e nei progetti futuri. Riprendendo Lowen, il grounding permette al soggetto di essere radicato nella terra, identificato con il proprio corpo, consapevole della propria sessualità e teso verso il piacere.

Il terapeuta chiederà alla coppia di mettersi uno di fronte all’altro assumendo la posizione del grounding e una volta assunta tale posizione sarà chiesto di prendere le mani del partner e cercare il contatto oculare. A questo punto verrà chiesto di ascoltare il proprio corpo e le proprie sensazioni.

 

Cavalletto di coppia

In questo esercizio verrà chiesto alla coppia di appoggiarsi l’uno all’altra/o per sentire il sostegno che proviene dall’esterno ma anche la capacità di consentire all’altro di farsi sostenere. Questo esercizio permette di percepire uno dei concetti più importanti per la coppia: l’esserci “insieme” l’uno per l’altro, mantenendo la propria individualità e allo stesso tempo la possibilità di incontrarsi e sostenersi.

In questa esperienza è fondamentale che i partner sperimentino la reciprocità, per questo il terapeuta li guiderà all’ascolto e a focalizzarsi sulle sensazioni che percepiscono in modo alternato. I partner si lasceranno sostenere e sosterranno l’altro reciprocamente condividendo la possibilità di vivere entrambe le esperienze.

 

Obiettivi della terapia di coppia

Uno degli obiettivi del percorso sarà quello di permettere una maggior attenzione ai propri processi, tralasciando giudizi e pensieri interferenti; si cercherà di aumentare anche i livelli di differenziazione all’interno della coppia se necessario oppure muoversi nella costruzione del senso del noi. Attraverso il grounding, l’orientamento, l’allineamento, il respiro e l’auto-contenimento si facilita la presenza degli individui nel qui e ora attraverso sensazioni corporee e la riduzione degli affetti sollecitanti di un evento. Imparare ad essere consapevoli nel qui e ora permetterà ai partner una maggiore connessione a quanto stanno vivendo, rendendoli in grado di affrontare le aree che ruotano intorno ai loro conflitti. Grazie ad un insieme di tecniche, si andrà così a consolidare ulteriormente la consapevolezza che “insieme” è diverso da “io e te”.

Il terapeuta cercherà di promuovere una consapevolezza dei bisogni dei partner e aiutare loro nel formulare una richiesta permettendo alla coppia di vivere un’esperienza emozionale correttiva attraverso la validazione del vissuto relativo alle paure e ai bisogni di attaccamento.

In alcuni casi, per facilitare il processo terapeutico nella coppia possono può essere proposto di affiancare un percorso individuale per entrambi i componenti con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza di sé e delle proprie modalità di funzionamento al di là di quelle espresse nella coppia.

In sintesi, la terapia di coppia offerta dalla Studio Napoli aiuta a superare i momenti di crisi e a:

  •  ritrovare nuove forme di dialogo tra i partner;
  •  ritrovare la sintonia emotiva e la capacità di fidarsi ed affidarsi;
  •  riconoscere i propri bisogni e paure di attaccamento;
  •  gestire in maniera funzionale le proprie emozioni;
  •  apprendere l’ascolto attivo ed empatico;
  • valorizzare le risorse della coppia e del singolo componente.