Ti abbraccio forte nonna

Sogno di Arturo

 

L’altra notte ho sognato che entravo in casa di mia nonna materna (deceduta nel 1991) che compiva gli anni, c’era già un po’ di gente presente per i festeggiamenti, mia nonna era in fondo ad un lungo corridoio dritto, mi sono messo a correre, raggiuntala l’ho abbracciata forte e sono scoppiato a piangere a dirotto, senza freni (ancora adesso quando ci penso mi emoziono molto). Vorrei conoscere il significato del mio sogno. Grazie.

 

Questo sogno può essere suddiviso nelle seguenti scene (frame):

  • L’altra notte ho sognato che entravo in casa di mia nonna materna (deceduta) che compiva gli anni, c’era già un po’ di gente presente per i festeggiamenti, mia nonna era in fondo ad un lungo corridoio dritto,
  • mi sono messo a correre
  • raggiuntala l’ho abbracciata forte e sono scoppiato a piangere a dirotto, senza freni

I simboli o topoi sono: casa, nonna (defunta), festeggiamenti, folla, corridoio, correre, abbracciare, piangere.

 

La casa in un sogno rappresenta un santuario, un posto dove ci si può sentire sicuri ed essere noi stessi. Inoltre questo luogo potrebbe indicare che il sognatore si trova all’interno di se stesso e, a seconda del suo stato d’animo, all’interno dell’abitazione potrebbero essere  soddisfatti o meno i bisogni primari dell’essere umano, come protezione, calore e nutrimento. Se in sogno appaiono i nonni, potrebbe essere messo in luce sia il rapporto con loro sia le tradizioni e le convinzioni che ci hanno tramandato oltre alle emozioni che in questo momento della vita stiamo sentendo e che ci avvicinano al loro ricordo. Inoltre l’immagine dei nonni può dare un senso di sicurezza: nel nostro archivio della memoria i ricordi possono rimanere sepolti per anni, quando si sognano persone defunte, possono tornarci in mente tempi, luoghi e reazioni che potrebbero aiutarci ad affrontare il presente. Trovarsi ad una festa potrebbe rappresentare la necessità del sognatore di riunirsi con altre persone in allegria o di rendersi consapevole della propria socievolezza o meno. Mentre la folla potrebbe indicare che in questo momento ci sia il desiderio di non esporsi, non emergere oppure che può non avere un chiaro senso dell’orientamento rispetto a quello che vogliamo raggiungere nella nostra vita. Il corridoio potrebbe rappresentare il modo in cui contattare il proprio spazio personale ma anche le transizioni fra i vari stadi della vita e come gestisce la propria crescita di maturità. Il fatto che sia un percorso dritto lineare potrebbe significare la sua “facilità” nel raggiugere questo obiettivo personale, ma la corsa potrebbe alludere all’ansia e all’angoscia o essere un avvertimento del fatto che forse si sta cercando di fare qualcosa troppo velocemente. L’immagine della nonna alla fine del corridoio potrebbe riconfermare il bisogno di sicurezza e sostegno del sognatore e l’abbraccio può ribadire il desiderio di sentire il supporto di qualcuno o rappresentare una sensazione di liberazione da una qualche forma di oppressione/limitazione. Infine il pianto esprime un’emozione incontrollabile o un dolore, cosicché quando nei sogni si piange potrebbe significare il bisogno di far uscire quell’emozione. In conclusione questo sogno potrebbe rappresentare il bisogno del sognatore di maggiore protezione e sicurezza nell’affrontare un percorso che sembra essere semplice ma vissuto con preoccupazione. Allo stesso tempo sembra anche suggerirci una possibile strada da percorrere: l’espressione delle emozioni e le azioni passate potrebbero essere d’aiuto nell’affrontare il presente.

 

Il Mangiatore di Sogni

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi leggere i sogni che abbiamo interpretato e scriverci il tuo sogno, noi lo interpreteremo per te.

Articolati correlati

Colori sul mio cammino

Sogno di Tamara   Buongiorno, grazie alle vostre esaurienti spiegazioni sono a sottoporvi un altro sogno. Ci tengo fare una premessa, il sogno riguarda il

Leggi »

Una bella soddisfazione

Sogno di Lisa   Ero all’esame di stato, e mi accorgevo di essere con la mia classe delle superiori. I banchi non erano tutti pieni,

Leggi »