Cosa fare?

 Sogno di Letizia

È da qualche giorno, compreso oggi, che sogno me, una mia amica ed un ragazzo di cui non riconosco il volto, andare alla ricerca di qualcosa, di strano…dobbiamo andare dentro questo castello abbandonato per trovare ciò che stiamo cercando. Ma quando apriamo il cancello del castello (un cancello nero piccolo come quelli degli appartamenti che si affacciano su una stradina color mattone in salita, e alla sua destra si trova il castello, anch’esso fatto di mattoni nuovi. Da quello che ricordo non era rovinato ma tenuto bene -esternamente) da dietro un cancello alle nostre spalle (perché dietro al castello si trovava questa casa in cui abitava la signora) spunta una vecchietta un po’ gobba sui 87-90 anni penso, che ci dice “se volete scoprire delle cose, venite qua”…al che noi tre ragazzi ci guardiamo e andiamo in casa sua. Ci porta dentro una stanza piccolissima, in cui a destra si vedeva una sedia con una specie di cintura di legno e a sinistra 4 sedie. Ci dice di sederci e prendere appunti. Io avendo già fatto questo sogno, le chiesi come facevamo a tenerla calma nel caso in cui la situazione degenerasse…mi disse di ripetere 10 10 10 10 10 10 10 un po’ di volte e poi di raccontare una storia. Così chiuse gli occhi ed al posto della signora anziana parla un demonio, il corpo era lo stesso ma non gli occhi e la voce. Io in testa mi stavo già preparando una storia da raccontare nel momento in cui la situazione degenerasse…e pensai: Ida. Il demonio disse subito quel nome ed aggiunse un operatore di un certo reparto B…e io spaventata dal fatto che fosse tutto vero, mi riparai dietro la mia amica perché lei intanto anche se legata sulla sedia a sx della stanza si era avvicinata piegandosi in avanti…e cominciai a dire 10 10 10 10 10 10 10 al che anche la vecchietta 10 10 10 10…e si calmò un po’ e tornò seduta…disse altre cose e si agitò ancora, allora 10 10 10 10…E poi cercai di raccontare una storia inventata e dissi: un tempo mi piaceva andare a Mirabeach e lei subito “è falso!” e io “giusto” e tornai seduta al mio posto. Poi il sogno si interruppe qua perché mi svegliai.

 

Il sogno possiamo suddividerlo in varie scene (frame):

  • Sogno me, una mia amica ed un ragazzo di cui non riconosco il volto, andare alla ricerca di qualcosa, di strano…dobbiamo andare dentro questo castello abbandonato per trovare ciò che stiamo cercando;
  • quando apriamo il cancello del castello da dietro un cancello alle nostre spalle spunta una vecchietta un po’ gobba sui 87-90 anni penso, che ci dice “se volete scoprire delle cose, venite qua;
  • Ci porta dentro una stanza piccolissima, in cui a destra si vedeva una sedia con una specie di cintura di legno e a sinistra 4 sedie. Ci dice di sederci e prendere appunti;
  • Io avendo già fatto questo sogno, le chiesi come facevamo a tenerla calma nel caso in cui la situazione degenerasse…mi disse di ripetere 10 10 10 10 10 10 10 un po’ di volte e poi di raccontare una storia;
  • Così chiuse gli occhi ed al posto della signora anziana parla un demonio, il corpo era lo stesso ma non gli occhi e la voce;
  • e io spaventata dal fatto che fosse tutto vero, mi riparai dietro la mia amica perché lei intanto anche se legata sulla sedia a sx della stanza si era avvicinata piegandosi in avanti.

Simboli (topoi): amica; ragazzo sconosciuto; castello; vecchietta; casa; sedie; demone; dieci.

 

Sognare un’amica simboleggia generalmente una parte della nostra personalità che potrebbe aiutarci in situazioni di difficoltà, mentre sognare un uomo sconosciuto potrebbe indicare un qualcosa ancora da scoprire nella vita di chi sogna e la possibilità di dover affrontare paure e/o contrasti prima di raggiungere un obiettivo, quella che potremo definire, utilizzando le parole di Jung: la nostra ombra. Il castello invece è comunemente associato al più grande sogno di realizzazione personale, elemento che rimanderebbe al fatto che per raggiungerlo sia necessario scoprire o esplorare una parte di noi ancora sconosciuta. Nel sogno sembra che il sognatore e le sue risorse intraprendano il viaggio per scoprire e raggiungere un suo probabile desiderio ma vengono bloccati da una vecchietta, che solitamente rappresenta la saggezza interiore che viene maturata con l’esperienza. Questa sembra infatti dire che se si vuole scoprire qualcosa è necessario seguirla, in effetti utilizzare la propria esperienza per guidare le nostre scelte caratterizza la vita delle persone attente alle scelte che compiono. Da qui ecco l’entrata in scena della casa, che generalmente indica la vita di chi sogna. Sembrerebbe che ci sia una “discussione” tra la parte più razionale (sarebbe rappresentata dalla vecchietta) e quella più impulsiva, che spingerebbe a violare delle regole o dei doveri (il demone). In questa discussione l’amica, che rappresenterebbe le proprie risorse personali, riesce a proteggere. Le sedie nel sogno simboleggiano che per il sognatore è il momento di dover prendere una decisione ma il fatto che ce ne sia più di una potrebbe rappresentare uno stato di forte indecisione riguardo a come agire. Anche il numero 10 è generalmente associato al destino riguardo un cambiamento molto grande nella vita del sognatore, per il quale è necessario effettuare una scelta difficile che potrebbe mettere in discussione una grande parte della propria vita. Quindi questo sogno potrebbe suggerire che il sognatore stia vivendo un periodo di forte indecisione rispetto ad alcune scelte molto importanti e che senta allo stesso tempo la pressione e la necessità di dover agire.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui