In un quartiere strano..

Sogno di Deborah

 

Mi sveglio in un quartiere ma cammino con ansia, è come se sapessi che è un quartiere dalla brutta fama, mi guardo intorno e faccio di tutto per andarmene il prima possibile. Ad un certo punto mi nascondo dietro a degli alberi e vedo delle bellissime auto d’epoca dai colori molto accesi sfrecciare come se stessero facendo una gara passano più volte. Poi mi dirigo verso un tunnel, ma ad un certo punto c’è una rissa fra bande, migliaia di persone che lottano e che escono dal tunnel (mentre le bande lottano io divento lo spettatore non sono più coinvolto in prima persona il protagonista diventa un altro ragazzo) finito di combattere le bande si spostano e vanno verso il tunnel, il ragazzo che diventa protagonista e che io sto guardando prende un pugno ma non ne risente per nulla. Le bande vanno verso il tunnel, ma il ragazzo li guarda restando da solo in strada e poi una voce narrante dice “ma io ho scelto l’altra strada” e corre verso il tunnel. Quando le bande cominciano a picchiarsi e vedo quel ragazzo, il tutto si svolge come un film, ed è come se stessi guardando un film. Tra una cosa e l’altra vedo un ragazzo che viene torturato in modo macabro.

 

Il sogno può essere diviso nelle seguenti scene (o frame):

  • Mi sveglio in un quartiere ma cammino con ansia, è come se sapessi che è un quartiere dalla brutta fama, mi guardo intorno e faccio di tutto per andarmene il prima possibile.
  • Ad un certo punto mi nascondo dietro a degli alberi e vedo delle bellissime auto d’epoca dai colori molto accesi sfrecciare come se stessero facendo una gara passano più volte.
  • Poi mi dirigo verso un tunnel, ma ad un certo punto c’è una rissa fra bande, migliaia di persone che lottano e che escono dal tunnel.
  • Finito di combattere le bande si spostano e vanno verso il tunnel, il ragazzo che diventa protagonista e che io sto guardando prende un pugno ma non ne risente per nulla.
  • Le bande vanno verso il tunnel, ma il ragazzo li guarda restando da solo in strada e poi una voce narrante dice “ma io ho scelto l’altra strada” e corre verso il tunnel.
  • Tra una cosa e l’altra vedo un ragazzo che viene torturato in modo macabro.

I simboli o topoi presenti sono: quartiere, camminare, ansia, brutta fama, guardare, nascondersi, alberi, auto d’epoca, colori, gara (competizione), tunnel, rissa (scontro), bande, persone, ragazzo, pugno, solo, strada, voce, scegliere, correre, torturare.

 

Un quartiere in sogno potrebbe rappresentare un senso di comunità e che si dovrebbe cercare di essere più attivi nel fare amicizia, il fatto che abbia una brutta fama può indicare che ciò ci spaventa. Camminare in sogno può servirci a liberarci dallo stress e se non abbiamo una meta può suggerirci di darci degli obiettivi ben precisi. L’ansia ci potrebbe indicare il bisogno di essere sostenuti dal punto di vista emotivo per raggiungere un risultato. Guardare rimanda alla necessità di controllare, o meglio avere uno sguardo più attento, forse più critico, rispetto a quello che ci circonda. Sognare di nascondersi potrebbe suggerire che abbiamo dubbi sulla nostra privacy o con il senso stesso del nostro valore personale. Gli alberi nei sogni sono il simbolo della struttura della nostra vita interiore. Sognare un luogo dove sono presenti delle auto fa riferimento alla nostra vita psicologica-emotiva. Può rimandare al nostro spazio personale o all’immagine che abbiamo di noi anche nella sfera sessuale, poiché sono auto d’epoca possono rappresentare longevità, progressione e miglioramento. I colori possono essere simboli che indicano la presenza di luce. Una gara (competizione) simboleggia la lotta tra due opposte polarità. Queste prime scene potrebbero suggerirci che il senso di comunità che avvertiamo ci spaventa e che vorremmo invece sentirci sostenuti nel nostro percorso. Forse sentiamo la necessità di controllare perché abbiamo dei dubbi sui nostri valori e cerchiamo di rifugiarci in noi, ma sentiamo anche una lotta che coinvolge varie immagini di noi legate alla longevità, alla luce e al miglioramento. Nei sogni un tunnel esprime il bisogno di esplorare gli spazi del nostro inconscio che ancora non conosciamo. Nel sogno di una donna, uno scontro (rissa) può significare che si sta affermando la determinazione e la capacità di decidere se le proprie azioni sono adeguate. L’immagine della banda crea conflitto, potrebbe perciò indicarci che non ci sentiamo a nostro agio nella società, ma anche sottolineare la nostra abilità nell’affrontare noi stessi e gli altri. Le persone che non conosciamo (sconosciute) potrebbero collegarci a varie parti della nostra personalità che ancora non conosciamo e alla possibilità di dover affrontare paure e contrasti per poter andare avanti. Il sogno potrebbe simboleggiare il nostro bisogno di esplorare l’inconscio per decidere se le nostre azioni sono adeguate e poter così affrontare noi stessi, le paure e i contrasti. Un ragazzo indica un aspetto di noi stessi, nei sogni di una donna può rimandare all’Animus, ovvero alla parte di noi con aspetti che sono più tipicamente legati al carattere maschile per cultura, come la razionalità, e che può essere utile integrare. Un pugno potrebbe suggerirci che abbiamo bisogno di uno shock breve ma intenso per smuoverci dalla stasi emotiva in cui siamo. Essere colpiti può indicare che abbiamo favorito un’aggressione. Sognare di ritrovarsi soli simboleggia che abbiamo bisogno di affrontare il nostro temperamento emotivo senza l’aiuto di altri, può evidenziare anche l’essere single o il sentirsi isolati o solitari, ma in senso positivo anche la nostra indipendenza. La strada rappresenta il cammino personale davanti a noi e il nostro modo di agire. Una voce può fornirci un messaggio personale, parti della nostra personalità che abbiamo represso possono apparire nel sogno come voci incorporee. Scegliere significa che dobbiamo valutare due alternative. Correre in sogno può indicare ansia e angoscia, oltre ad avvertirci che forse vogliamo fare qualcosa troppo in fretta. Potrebbe, però, simboleggiare anche fluidità e abilità. Torturare può rimandare al dover accettare un profondo dolore fisico o emotivo. La parte di noi legata ad aspetti più maschili per cultura potrebbe dover essere smossa da uno shock breve ma forte, così da spingerci a coltivare la nostra indipendenza per poter conoscere le parti di noi represse o non coltivate e renderci capaci di scegliere in modo fluido e abile. Per far ciò, è possibile che dovremmo accettare un dolore fisico o emotivo. In conclusione, il sogno potrebbe suggerirci che il senso di comunità che avvertiamo ci spaventa, vorremmo sentirci sostenuti, ma avvertiamo anche dei dubbi nei nostri valori e uno scontro tra varie parti di noi che possono rimandare alla longevità e al miglioramento. Per questo potrebbe rivelarsi utile affrontare il nostro inconscio per valutare se le nostre azioni sono adeguate e affrontare le nostre paure. Infine, la parte di noi più razionale e legata agli aspetti più tipicamente maschili può essere stata smossa da uno shock breve ma forte e potrebbe indicarci di accettare un dolore fisico o emotivo per conoscere le parti di noi non coltivate o represse e poter così scegliere in modo abile.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui...