Sognare di essere ciechi..

Sogno di Stefania

Stanotte ho sognato di non riuscire a vedere con i miei occhi.  Di guardare e non vedere la strada.  Avevo una persona davanti a me ma non riuscivo a vederla avevo gli occhi come incollati e non vedevo

Il sogno possiamo suddividerlo in scene (frame):

–        ho sognato di non riuscire a vedere con i miei occhi

–        Di guardare e non vedere la strada

–        Avevo una persona davanti a me ma non riuscivo a vederla

–        avevo gli occhi come incollati e non vedevo

Topoi: occhi, cecità, strada, persona

 

Sognare di non poter vedere, per tutto il sogno, mentre si prosegue in un cammino, avendo davanti qualcuno davanti, potrebbe rappresentare un momento della vita attuale, un momento che fa sentire all’oscuro, dove non si riesce a “vedere”, né ad orientarsi.  A tal riguardo, la cecità potrebbe simboleggiare un insuccesso, o qualcosa che si ha difficoltà ad accettare.  Ciò potrebbe portare a non poterlo vedere o a non volerlo fare.  Un elemento che trovo curioso è: “ho sognato di non riuscire a vedere con i miei occhi”, come se potessi vedere in maniera indiretta, vedere ma non con i propri occhi.  Questo elemento potrebbe mettere in risalto un qualcosa di questo periodo della vita che vorremo mettere in ombra, o individuare da un’altra prospettiva, oppure qualcosa di te che sarebbe meglio non ci fosse. In più non sapendo dove ci si trova, non riuscire a vedere la strada, come se la persona si sentisse spersa.  Tuttavia, c’è qualcuno davanti, che forse indirizza per questa strada, ma non si rende visibile.  La strada potrebbe rappresentare degli aspetti della vita, come percorsi, tragitti e mete da raggiungere, ma che attualmente sono oscuri.  La persona che non si riesce ad individuare quindi, potrebbe rappresentare l’occhio esterno, ciò che indirizza nel percorso.  Questo elemento onirico potrebbe simboleggiare il bisogno di procedere con un’ottica del tutto diversa, cieca rispetto al tuo solito stile, così come potrebbe rappresentare la necessità di affidarsi a qualcosa di esterno a sé: risultare ciechi, ma comunque in movimento.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *