Stanotte alle 3.20

Sogno di Vania

Stanotte alle 03:20 mi sono addormentata e ho sognato che praticamente ero in una struttura che non ho mai visto nella realtà, con gente che non conosco nella realtà e praticamente eravamo in una sala da pranzo con queste persone pranzando. A un certo punto ci hanno fatto andare nelle nostre stanze da letto oppure di un altro. Prima di scendere le scale per andare in camera, una signora mai vista prima nella realtà mi aveva chiesto il numero della mia stanza io le avevo risposto che la mia stanza era la numero 40, mentre scendevo le scale ho visto la scena a rallentatore e poi tutti piangendo in un corridoio che mi portava nella mia stanza. Arrivata in una stanza con una ragazza in sedia a rotelle e un’altra, ho visto una barella con un morto sopra che si è alzato dalla barella e me lo sono trovata di fronte a me, poi se ne è ritornato nella barella, mi sono svegliata di colpo piangendo e il sogno è finito qui.

 

Il sogno può essere diviso nelle seguenti scene (o frame):

  • Ero in una struttura con gente che non conosco e praticamente eravamo in una sala da pranzo con queste persone pranzando.
  • A un certo punto ci hanno fatto andare nelle nostre stanze da letto oppure di un altro.
  • Prima di scendere le scale per andare in camera, una signora mai vista prima nella realtà mi aveva chiesto il numero della mia stanza io le avevo risposto che la mia stanza era la numero 40,
  • mentre scendevo le scale ho visto la scena a rallentatore e poi tutti piangendo in un corridoio che mi portava nella mia stanza.
  • Arrivata in una stanza con una ragazza in sedia a rotelle e un’altra, ho visto una barella con un morto sopra che si è alzato dalla barella e me lo sono trovata di fronte a me, poi se ne è ritornato nella barella.

I simboli o topoi sono: struttura (edificio), persone sconosciute, sala da pranzo, pranzare (mangiare), camera da letto, scale, signora sconosciuta, numero 40, scendere, piangere, corridoio, ragazza, sedia a rotelle, barella, morto, alzarsi (resuscitare).

 

In sogno un edificio (struttura) può rimandare alle preoccupazioni e speranze del sognatore, l’ambiente riflette il nostro stato mentale o le emozioni che proviamo in una certa situazione, in particolare sognare una struttura che è un alloggio temporaneo, come un albergo, potrebbe alludere a un senso di precarietà, al non sentirsi al sicuro in questo momento della nostra vita. Le persone sconosciute si possono ricollegare all’archetipo dell’Ombra, che simboleggia la parti di noi che ancora non conosciamo, che non abbiamo mai coltivato o che abbiamo cercato di contrastare. Le stanze (sala da pranzo) potrebbero alludere alle varie parti della personalità e alla figura materna, intesa come l’incarnazione di tutti gli aspetti più femminili, positivi e negativi. Pranzare (mangiare) rimanda ad una possibile carenza di qualche nutrimento o di un riscontro importante per la nostra vita. La camera da letto potrebbe indicare un luogo privato, invece le scale possono rimandare allo sforzo che dobbiamo compiere per raggiungere un obiettivo oppure all’idea di procedere verso una vita più ricca di significato. Il sogno forse ci indica che in questo momento non ci sentiamo al sicuro e che dobbiamo soffermarci sulle nostre parti più femminili per arrivare alle parti di noi più nascoste. Questo per noi può essere un grande sforzo ma ci può permettere di arrivare nelle parte più profonda di noi. La signora sconosciuta rimanda di nuovo all’Ombra. Il numero 40 potrebbe avere un significato personale oppure simbolico, come il numero di una casa in cui abbiamo vissuto, se lo scomponiamo invece il numero 4 rappresenta la forza, la stabilità ma anche la monotonia e l’incapacità di adattamento; lo 0, la Grande Madre o l’Inconscio. Lo scendere le scale potrebbe indicarci che stiamo cercando di accedere al nostro lato nascosto, al nostro inconscio. Vedere qualcuno che piange può significare che anche noi abbiamo bisogno di far uscire quell’emozione, possiamo essere tristi per qualcosa che è accaduto in passato o per la paura del futuro. Il corridoio potrebbe essere un passaggio che ci permette di arrivare nel nostro spazio personale, o anche un simbolo delle transizioni dei vari stadi della vita. Anche queste scene rimandano al fatto che stiamo cercando di entrare in contatto con le parti della nostra personalità più nascoste e combattute, che possono essere simboleggiate dal numero 40, oppure tali parti di noi possono essere legate ad un ricordo che rimanda a questo numero. Questo percorso potrebbe spingerci a far uscire le nostre emozioni, anche piangendo. La presenza di una ragazza sconosciuta rimanda nuovamente all’Ombra. La sedia a rotelle può significare che in qualche modo sentiamo che una parte di noi o un nostro progetto è bloccato. Poiché è la ragazza sulla sedia a rotelle, forse le parti di noi che sentiamo bloccate sono proprio quelle che conosciamo meno. Una barella potrebbe indicare che dovremmo affrontare dei cambiamenti. Un defunto nel sogno rimarca che potrebbe essere in atto un cambiamento legato al nostro sé o che è importante far riemergere le risorse non sfruttate o perdute. Il fatto che si alzi (o in qualche modo resusciti) potrebbe significare che dobbiamo dare attenzione a quella parte di noi che ci indica. Queste scene finali potrebbero sottolineare la necessità di far riemergere le nostre risorse perdute o non sfruttate e di dargli attenzione per entrare in contatto con le parti di noi che non conosciamo e poter così affrontare dei possibili cambiamenti. In conclusione, tutte le scene di questo sogno sembrano rimarcare la necessità di entrare in contatto con le parti della nostra personalità più nascoste ed evitate per raggiungere un obiettivo o affrontare dei cambiamenti, anche se questo per noi può significare un grande sforzo.

 

Il Mangiatore di Sogni

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi leggere i sogni che abbiamo interpretato e scriverci il tuo sogno, noi lo interpreteremo per te.

Articolati correlati

Funerale di mamma

Sogno di Tina   Ero al funerale di mia madre (lei è ancora viva). ero con le mie sorelle e molte persone in una casa

Leggi »

Ti abbraccio forte nonna

Sogno di Arturo   L’altra notte ho sognato che entravo in casa di mia nonna materna (deceduta nel 1991) che compiva gli anni, c’era già

Leggi »