Il compleanno del mio ex

Sogno di Annalisa

 

È il compleanno del mio (da pochissimi giorni) ex fidanzato (siamo soliti avere tira e molla) ed io gli mando un messaggio con scritto “tantissimi auguri” e un cuore bianco e aggiungo anche che pensavo saremmo stati insieme per altri 100 anni. Lui mi risponde con la foto di una lettera che ha scritto per me e mi dice che il caso ha voluto che la lettera fosse datata proprio 100 anni dopo. Seguono altri messaggi da parte sua (prevalentemente sue foto). Io visualizzo ma non pongo attenzione a niente né rispondo perché sono a lavoro in un centro di accoglienza per immigrati. Lì ho una lite con due ragazzi pakistani, i quali mi spaccano la finestra della mia camera con un sasso per entrare, vengo supportata da un ragazzo africano. Poi conosco una ragazza nigeriana con due bambine, la quale si offre di insegnarmi meglio la pronuncia inglese. Arriva una ragazza che lavora lì che mi lascia intendere di provare una forte attrazione fisica per me; mi accarezza i capelli e mi chiede se ho mai visto il film “lampone”, provo una sensazione di piacevole curiosità. Arriva poi una ragazza che parla francese, mi dice che l’insegnante di italiano deve restituire 5 euro a tutti i ragazzi della classe del centro di accoglienza, l’insegnante si rifiuta in malo modo. Dopo mi accorgo che tutti i soldi sono abbandonati in un bosco, ne vedo tanti e mia sorella ne raduna 35 euro. Ci presentiamo più ufficialmente con gli altri colleghi (penso fosse il primo giorno perché non conoscevo nessuno), che mi dicono di sapere che avrei compiuto 31 anni il 26 giugno perché il mio ex ragazzo voleva organizzarmi una serata di musica dal vivo. Esco dal lavoro ed è notte e sono preoccupata perché non ho ancora risposto al messaggio e trovo il mio ex ragazzo fuori da una terrazza di un edificio (io la identifico come casa sua anche se in realtà non lo è), sotto alla terrazza in strada ci sono la mia mamma, la mia sorella ed un mio amico maschio e li raggiungo. Il mio ex è ubriaco e visibilmente arrabbiato e quando mi vede esclama: “Brava, stai pure con il tuo amico invece che con me”, io provo a spiegare ma lui esce di casa e se ne va per un’altra strada. Appare il fidanzato della mia sorella che mi dice: “Certo che è proprio cattivo, cosa ci trovi ad essere trattata così?”. Io penso al fatto che non è da me ignorarlo così il giorno del suo compleanno. Mentre il mio ex è fuori io guardo all’interno della finestra della terrazza senza tende di casa sua e vedo all’interno una donna, sembra grande di età, ha i capelli lunghi e grigi, anche lei mi fissa. Un senso di gelosia e di inquietudine mi pervade. A quel punto passa per la strada uno dei migliori amici del mio ex che sta parlando al telefono proprio con lui e mi invita a mangiare una pizza a casa sua, io gli dico di dire al mio ex che avrei suonato subito il campanello di casa sua (volevo sapere chi fosse quella donna e se mi stesse tradendo), così il mio ex, che nel frattempo era tornato a casa, fa saltare la donna dalla finestra per non farmela incontrare, io mi arrabbio perché vedo tutto, ma lui mi dice che sapeva che l’avevo vista e non voleva nasconderla ma che lui la fa sempre passare da lì. Poi mi dice che è un’amica della sua ex moglie, che ogni tanto gli porta a vedere la figlia (che il mio ex ha con la sua ex moglie) e lui le racconta una storia.

 

Il sogno può essere suddiviso nelle seguenti scene (frame):

  • È il compleanno del mio (da pochissimi giorni) ex fidanzato (siamo soliti avere tira e molla) ed io gli mando un messaggio con scritto “tantissimi auguri” e un cuore bianco e aggiungo anche che pensavo saremmo stati insieme per altri 100 anni. Lui mi risponde con la foto di una lettera che ha scritto per me e mi dice che il caso ha voluto che la lettera fosse datata proprio 100 anni dopo.
  • Seguono altri messaggi da parte sua (prevalentemente sue foto). Io visualizzo ma non pongo attenzione a niente né rispondo perché sono a lavoro in un centro di accoglienza per immigrati.
  • Lì ho una lite con due ragazzi pakistani, i quali mi spaccano la finestra della mia camera con un sasso per entrare, vengo supportata da un ragazzo africano.
  • Poi conosco una ragazza nigeriana con due bambine, la quale si offre di insegnarmi meglio la pronuncia inglese. Arriva una ragazza che lavora lì che mi lascia intendere di provare una forte attrazione fisica per me; mi accarezza i capelli e mi chiede se ho mai visto il film “lampone”, provo una sensazione di piacevole curiosità.
  • Arriva poi una ragazza che parla francese, mi dice che l’insegnante di italiano deve restituire 5 euro a tutti i ragazzi della classe del centro di accoglienza, l’insegnante si rifiuta in malo modo. Dopo mi accorgo che tutti i soldi sono abbandonati in un bosco, ne vedo tanti e mia sorella ne raduna 35 euro. Ci presentiamo più ufficialmente con gli altri colleghi (penso fosse il primo giorno perché non conoscevo nessuno), che mi dicono di sapere che avrei compiuto 31 anni il 26 giugno perché il mio ex ragazzo voleva organizzarmi una serata di musica dal vivo.
  • Esco dal lavoro ed è notte e sono preoccupata perché non ho ancora risposto al messaggio e trovo il mio ex ragazzo fuori da una terrazza di un edificio (io la identifico come casa sua anche se in realtà non lo è), sotto alla terrazza in strada ci sono la mia mamma, la mia sorella ed un mio amico maschio e li raggiungo. Il mio ex è ubriaco e visibilmente arrabbiato e quando mi vede esclama: “Brava, stai pure con il tuo amico invece che con me”, io provo a spiegare ma lui esce di casa e se ne va per un’altra strada.
  • Appare il fidanzato della mia sorella che mi dice: “Certo che è proprio cattivo, cosa ci trovi ad essere trattata così?”. Io penso al fatto che non è da me ignorarlo così il giorno del suo compleanno. Mentre il mio ex è fuori io guardo all’interno della finestra della terrazza senza tende di casa sua e vedo all’interno una donna, sembra grande di età, ha i capelli lunghi e grigi, anche lei mi fissa. Un senso di gelosia e di inquietudine mi pervade.
  • A quel punto passa per la strada uno dei migliori amici del mio ex che sta parlando al telefono proprio con lui e mi invita a mangiare una pizza a casa sua, io gli dico di dire al mio ex che avrei suonato subito il campanello di casa sua (volevo sapere chi fosse quella donna e se mi stesse tradendo), così il mio ex, che nel frattempo era tornato a casa, fa saltare la donna dalla finestra per non farmela incontrare, io mi arrabbio perché vedo tutto, ma lui mi dice che sapeva che l’avevo vista e non voleva nasconderla ma che lui la fa sempre passare da lì. Poi mi dice che è un’amica della sua ex moglie, che ogni tanto gli porta a vedere la figlia (che il mio ex ha con la sua ex moglie) e lui le racconta una storia.

I simboli o topoi sono: compleanno, exfidanzato, messaggio, colore bianco, unione, lettera, fotografia, immigrato (profugo), litigio, ragazzi sconosciuti, rompere, finestra, camera, sasso, difesa, bambino, insegnante, capelli, film, denaro, rifiuto, abbandono, bosco (foresta), sorella, serata (festa), musica, lavoro, notte, terrazza (balcone), edificio, casa, mamma, amico, ubriaco, rabbia, strada, finestra, donna (sconosciuta), colore grigio, telefono, pizza (cibo), campanello, saltare, figlio.

 

Il sogno si apre con il compleanno dell’ex ragazzo della sognatrice: il compleanno, a livello simbolico, offrirebbe la possibilità di guardare indietro e di fare un bilancio dell’anno o del decennio appena trascorso. Sognare un compleanno significherebbe che abbiamo il diritto di festeggiare, un anniversario o una nuova fase della vita. L’immagine del compleanno potrebbe indicare  un senso di anticipazione per qualcosa che ci solleva dall’ordinario. Forse abbiamo un dono che ora è fruibile. Sognare il fidanzato attuale o passato ci mette in contatto con le emozioni, l’attrazione e i sentimenti che proviamo o abbiamo provato per lui. La sognatrice per l’occasione gli manda un messaggio di auguri, simbolo di comunicazione.  Il messaggio, inoltre, include un cuore di colore bianco, questo potrebbe, esprimere innocenza, purezza spirituale e saggezza. Il pensiero che accompagna il messaggio della sognatrice è di un’unione centenaria tra i due: l’unione, in senso lato, presuppone che ci sia una dualità che ha bisogno di essere riunita. Tutti tentiamo di raggiungere l’unità partendo da due opposti fra cui cerchiamo di stabilire una relazione. Sognare di raggiungere l’unità descriverebbe questa relazione; psicologicamente, infatti, l’essere umano è sempre alla ricerca di un partner. La sognatrice riceve un messaggio di risposta dal suo ex ragazzo che consiste nella foto di una lettera, simbolo generalmente di informazioni psichiche nascoste e forse private. I messaggi che seguono sono principalmente fotografie, che indicherebbero il bisogno di comprendere il passato. Potrebbero, altresì, rappresentare  i ricordi, le occasioni e le difficoltà passate. Quando sogniamo di guardare fotografie particolarmente degne di considerazione, spesso ciò che osserviamo è un aspetto della nostra personalità o una parte della nostra vita o una parte di noi. La sognatrice a questi ultimi messaggi non risponde, in quanto sta lavorando in un centro di accoglienza (immigrati). Trovarsi in un centro d’accoglienza in un sogno sottolinea la sensazione di sentirsi fuori luogo. Nel complesso i simboli di questa prima scena sembrano rappresentare un bisogno di comunicazione e comprensione degli aspetti che hanno contraddistinto il passato della sognatrice. Nella seconda scena del sogno, nel centro di accoglienza la sognatrice ha un litigio con due ragazzi che potrebbe alludere al pensiero nei confronti di una determinata questione. Per quanto riguarda, invece, i ragazzi sconosciuti, rappresenterebbero quella parte di noi che ancora non conosciamo e la possibilità di dover affrontare paure e contrasti prima di poter andare avanti. Il litigio prosegue fino a quando i ragazzi rompono la finestra di una camera con un sasso. L’azione del rompere, potrebbe avere due significati: il primo alluderebbe alla rottura della routine, della speranza degli ideali e della fede; l’altra interpretazione, molto più positiva, rappresenta una  rottura della routine che  permette di recuperare le forze. La finestra, generalmente simboleggia il nostro modo di apprezzare il mondo in cui viviamo, il nostro approccio alla realtà. Il sasso (pietra) rappresenterebbe stabilità e durevolezza, ma anche una perdita di sentimento; la camera, invece, potrebbe alludere alle varie parti della nostra personalità o ai diversi livelli di comprensione. Durante il litigio la sognatrice viene difesa da un  ragazzo. Sognare di difendere qualcosa o qualcuno significa che vogliamo ricevere protezione, forse da un’invasione o da forme di contaminazione. Proseguendo nel sogno, la sognatrice incontra una donna con due bambini; generalmente sognare un bambino ci permetterebbe di entrare in contatto con il nostro bambino interiore. In ognuno di noi esistono lati della personalità ancora infantili e curiosi: quando riusciamo a entrare in contatto con essi, ci concediamo di tornare a uno stato di innocenza, cosa che non ci saremmo permessi da svegli. Inoltre, questa donna si offrirebbe di insegnarle l’inglese: per molte persone, un’insegnante è la prima autorità che s’incontra al di fuori della famiglia. L’insegnante ha un effetto profondo sul bambino e spesso si sogna durante il periodo adulto. Successivamente appare un’altra ragazza che  prova attrazione per la sognatrice, le accarezza i capelli, simbolo di forza e virilità. La ragazza  le chiede se ha visto un determinato film: l’immagine del film può indicare che stiamo cercando di guardare noi stessi con maggiore obiettività, oppure che vogliamo evadere dalla realtà. Compare in modo ricorrente il  denaro, il quale  nei sogni non rappresenta necessariamente la moneta di per sé, ma piuttosto il modo nel quale valutiamo noi stessi. L’insegnante deve restituire dei soldi ai ragazzi, ma si rifiuta. La presenza di un rifiuto nei sogni suggerisce in qualche modo che non ci siamo concessi il permesso di fare qualcosa. Una figura d’autorità che rifiuta un permesso fa presumere che non stiamo agendo nel modo giusto nella vita reale. Il sogno prosegue con l’abbandono dei soldi nel bosco. L’abbandono alluderebbe al fatto che nella vita reale un progetto o una relazione si è indebolita, il bosco (foresta), rappresenta l’anima che si avventura in zone mai esplorate prima, sfruttando l’intuito e la capacità di sentire e percepire ciò che vive intorno a noi. La sorella della sognatrice sembrerebbe raccogliere una certa somma di denaro; la sorella rappresenterebbe di solito l’aspetto emotivo della personalità. Nei sogni di una donna, la sorella minore può rappresentare la rivalità, mentre la sorella maggiore sembra rappresentare abilità. La seconda scena del sogno termina con l’idea dei colleghi della sognatrice di organizzarle una festa. Trovarsi ad una festa (serata) durante un sogno ci rende consapevoli della nostra socievolezza o meno. L’immagine della festa può quindi rappresentare il desiderio di entrare a far parte di una collettività ed essere felici per questo motivo. La festa è accompagnata da musica, probabile simbolo del nostro Io interiore e del nostro legame con la vita. I simboli di questa seconda scena sembrano indicare che la sognatrice è in contatto con se stessa, inclusi i lati di sé che ancora non conosceva. La terza scena si apre con la sognatrice che esce da lavoro, probabile simbolo delle nostre capacità e doti naturali. Quando la sognatrice esce da lavoro è notte, momento della giornata che probabilmente simboleggia un cambiamento o una rinascita. All’uscita dal lavoro la sognatrice trova ad aspettarla sotto un balcone vicino ad un edificio l’ex fidanzato, un amico ed alcuni componenti della sua famiglia come la mamma e la sorella. L’immagine del balcone  potrebbe significare che siamo alla ricerca di potere in una situazione in cui nella vita reale ci sentiamo impotenti. Se nel sogno ci troviamo su un balcone,  probabilmente stiamo cercando di raggiungere uno status più alto di quello presente, se, invece, ci troviamo sotto un balcone siamo consapevoli della necessità degli altri di raggiungere un certo status. Nel sogno di una donna, il balcone alluderebbe all’idea di protezione e/o di guardare lontano. Nel sogno gli edifici rappresentano le “costruzioni” della nostra vita, cioè quell’insieme di atteggiamenti e credenze che sono scaturiti dalle esperienze, dalle percezioni e spesso dalle abitudini e consuetudini familiari. La mamma è in generale il legame con essa, ha una notevole importanza nel processo di crescita di ognuno di noi, ed una volta capito e accettato si possono raggiungere diversi traguardi materiali e spirituali.  Gli amici solitamente simboleggiano una parte della nostra personalità da prendere in considerazione, capire o accettare, in particolare, l’amicizia in sogno sembra rappresentare il modo in cui ci relazioniamo con il mondo esterno. L’ex fidanzato della sognatrice è arrabbiato e ubriaco. L’ubriachezza in sogno allude all’abbandonarsi a forze irrazionali e al desiderio di sentirsi liberi dalle responsabilità e dalle repressioni. La rabbia in sogno indicherebbe la necessità di esprimere un nostro stato emotivo, di lottare in difesa del nostro diritto di esprimere ciò che ci sta disturbando. L’ex fidanzato della sognatrice se ne va arrabbiato e prende un’altra strada. Di solito il sentiero o la strada  rappresentano il modo in cui crediamo evolverà una relazione o una situazione. Ad un certo punto la sognatrice guarda in direzione della casa del suo ex fidanzato e da una finestra scorge l’immagine di una donna dai capelli grigi. Sognare una casa, significa sognare un  posto dove possiamo sentirci sicuri ed essere noi stessi senza alcun timore, potrebbe anche indicare che abbiamo imparato ad integrare nel nostro comportamento quello che abbiamo imparato con l’esperienza e quella che è la nostra indole, la nostra personalità. Una donna sconosciuta nei sogni delle donne una figura femminile, che si tratti di un membro della famiglia o di un’amica, spesso rappresenta un aspetto della personalità che non hanno ancora compreso appieno.  Il colore grigio è il colore che non esiste allo stato puro, è una combinazione di bianco e nero. Poiché è  anche il colore dell’ambito delle monache, potrebbe indicare devozione e assistenza religiosa. In generale i simboli di questa scena sembrano alludere a potenziali cambiamenti nella vita della sognatrice e al desiderio di acquisire un maggior controllo rispetto agli eventi. Nella quarta scena ed ultima scena passa per strada un amico dell’ex fidanzato della sognatrice che invita quest’ultima a mangiare una pizza a casa sua. Nei sogni il cibo (pizza/pane) permette di valutare cosa per noi è davvero utile nella vita, pertanto potrebbe rappresentare il bisogno di entrare in contatto con i primordiali desideri emotivi, fisici o materiali. La sognatrice vorrebbe passare a casa del suo ex fidanzato e suonare il campanello, in modo da capire chi è la donna in compagnia di quest’ultimo. Suonare il campanello può indicare sia il bisogno di essere approvati dagli altri, sia il desiderio di comunicare con qualcuno che è lontano. L’ex fidanzato della sognatrice per paura che la sognatrice possa vedere la donna che è in casa con lui, spinge giù (fa saltare) questa donna dal balcone. L’atto di saltare sembra indicare sia un’azione che prevede un rischio ben calcolato nell’affrontare un pericolo, sia un’azione azzardata. Il significato può variare in base alla direzione verso il basso o verso l’alto del salto. Un salto verso l’alto generalmente rimanda al tentativo di ottenere qualcosa di meglio per se stessi, un salto verso il basso di solito al contattare con quelle parti di sé che hanno la sensazione di essere in pericolo. Potrebbe anche voler dire che possiamo avere bisogno di modificare un programma, fare in qualche modo un salto in avanti. L’ex fidanzato della sognatrice spiega a quest’ultima che la donna in casa con lui è un’amica di sua moglie, che spesso passa da lui per fargli vedere sua figlia. Un figlio generalmente rappresenta il bisogno di esprimere se stessi e di essere estroversi, allo stesso tempo potrebbe alludere alla responsabilità genitoriale. Nel complesso i simboli di questa ultima scena sembrano alludere alla necessità della sognatrice di concentrarsi sui bisogni primordiali. In conclusione, la sognatrice sembra in un periodo della sua vita ricco di cambiamenti che la potrebbero spaventare portandola a ripensare con nostalgia alle sicurezze del passato.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui...