Sognare il bisogno di rivivere un legame

Sogno di Denise

Salve, premetto (ho perso la mia bambina 2 anni fa nata morta) ho sognato la mia bimba che mi chiamava mamma, mamma ma non la vedevo, ad un certo punto io mi inginocchio aprendo le braccia perché sento la presenza ma non riesco a vederla. Subito dopo vedo la sagoma della mia bambina sulla tenda e inizia a prendere colore, da che era invisibile a che iniziò a vederla sbiadita la abbraccio forte e poi invisibile di nuovo ma continuo a stringerla forte. Ad un tratto lei apre le braccia ed io cerco di riabbracciarla e ad un certo punto sento stringermi il braccio e mi fa male. Mi scopro il braccio e trovo un ematoma, a quel punto mi sveglio. Nel sogno poteva avere 4/5 anni.

 

Il sogno è costituito da alcune scene (frame):

–        Ho sognato la mia bimba che mi chiamava mamma ma non la vedevo

–        Mi inginocchiavo aprendo le braccia ma non riuscendo a vederla

–        Subito dopo vedo la sagoma sulla tenda ed inizia a prendere colore ed inizio a vederla sbiadita

–        La abbraccio forte e poi invisibile di nuovo ma continuo a stringerla

–        Lei apre le braccia e sento stringermi il braccio e mi fa male

–        Mi scopro il braccio e trovo un ematoma

Topoi: invisibilità ; abbraccio; ematoma.

L’aver sognato la propria bambina potrebbe evidenziare quanto il legame che si prova verso di lei sia ancora forte e vivo, tanto da avvertire la sua presenza. Il fatto che chiamasse ma che non fosse possibile vederla richiamerebbe una ferita ancora fresca. La tenda nel mondo onirico potrebbe riferirsi alla sua capacità di rivelare o celare qualcosa, ad esempio sentimenti, pensieri, forse anche ricordi. Al tempo stesso potrebbe anche indicare il desiderio del sognatore di rimanere ritirato nel sogno e di conseguenza rappresenterebbe una sorta di velo tra la vita e la morte attraverso cui poter percepire e rivivere esperienze sensoriali come il contatto con la bimba. Quando ciò si verifica compare sul braccio un livido. Nel sogno l’ematoma potrebbe simboleggiare qualcosa che ha ferito, un dolore intimo subito o un legame che ha lasciato il segno. Ciò potrebbe sottolineare che questo momento sia difficile ma al tempo stesso potrebbe anche essere il segnale che il corpo invia per indurre a lasciare che le ferite guariscano da sole con il tempo, proprio come fanno i lividi nella realtà. Tale sogno potrebbe quindi richiamare la necessita di un’evoluzione emotiva che porti a prendere contatto con questo immenso dolore ma che consenta anche di poter esprimere serenamente l’amore che si prova.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *