Manovra azzardata

Sogno di Barbara

 

Mi trovo in una specifica strada della mia città, forse in auto, in quel momento molto trafficata. Sento la sirena dell’ambulanza che era proprio accanto a me e questa fa una manovra azzardata per raggiungere poco più avanti qualcuno. Qualcuno a terra, non riesco a vedere se uomo o donna, tra il caos e il traffico, riesco solo a vedere che è di robusta costituzione. Vicino al corpo un uomo sui 30/40 anni inizia ad urlare DISPERATAMENTE ed io inizio a pensare che potrebbe essere stato lui a causare l’incidente/morte o che forse gli era una persona cara.

 

Il sogno è comporto da una singola scena (o frame). I simboli o topoi presenti sono: strada, auto, traffico, ambulanza, persona (sconosciuta), uomo (sconosciuto), urlare, disperazione (emozione), incidente.

 

La strada in sogno potrebbe rappresentare il cammino della nostra vita e il nostro modo di agire, in base a come lo percepiamo, mentre il veicolo potrebbe indicare il corpo di chi sogna e il suo modo di apparire esteriormente. In questo caso essere soli in auto potrebbe rimandare al nostro spazio personale, all’indipendenza e al bisogno di raggiungere un obbiettivo. Sognare il traffico può rappresentare la percezione di pressione esterna e lo stress. Sognare un’ambulanza che corre veloce, con o senza le sirene accese, potrebbe evidenziare che le nostre energie interiori cercano di aiutarci ad uscire da uno stato di sofferenza causata da conflitti interiori o da una delusione d’amore. Una persona in un sogno rappresenta un aspetto della nostra personalità, il fatto che sia sconosciuta potrebbe rimandare alla parte di noi che ancora non conosciamo con particolare riferimento alle nostre qualità che ci forniscono la possibilità di fronteggiare paure e contrasti prima di andare avanti. Dal momento che questa persona è di costituzione robusta può indicare che ci stiamo accorgendo della forza, della protezione e delle certezze che ci danno i nostri principi fondamentali. L’uomo, nei sogni di una donna potrebbe rimandare alla parte di lei con caratteristiche più tipicamente maschili in base alla cultura di riferimento, come la razionalità, suggerendoci che possono essere sviluppate, se richieste, per compiti della vita reale. Anche il fatto che questa figura sia sconosciuta rimarca che può rappresentare l’archetipo dell’Animus, la parte maschile del carattere di una donna, che potrebbe essere utile integrare. Urlare significa che stiamo dando sfogo ad un’emozione forte, come la disperazione, che può spingerci ad avviare un processo di crescita e conoscenza del nostro Sé. L’incidente potrebbe rimandare ad ansie legate all’insicurezza, alla negligenza o alla paura di assumersi delle responsabilità e il fatto che non siamo coinvolti in esso può indicare che abbiamo percepito la leggerezza in altri. In conclusione, il sogno potrebbe rappresentare il percorso della nostra vita, dove forse in questo momento possiamo percepire dello stress, che potremmo fronteggiare con le nostre risorse interne, in particolare integrando quelle caratteristiche che per cultura sono più tipicamente maschili, come la razionalità. Infine, la forte emozione potrebbe spingerci ad agire e intraprendere questo cambiamento superando la nostra insicurezza e la leggerezza che possiamo aver percepito in altre persone.

 

Il Mangiatore di Sogni

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram

Commenti

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi leggere i sogni che abbiamo interpretato e scriverci il tuo sogno, noi lo interpreteremo per te.

Articolati correlati

Io, lei e mio padre

Sogno del fidanzato di Cinzia   La mia ragazza è venuta a casa mia (abitiamo lontani). Poi ci siamo sdraiati sul letto, e abbiamo iniziato

Leggi »

Ci penso io!

Sogno del marito di Michela   Mio marito mi ha raccontato di aver sognato che il suo anello nuziale si era tagliato e lui cercava

Leggi »

Ti abbraccio forte nonna

Sogno di Arturo   L’altra notte ho sognato che entravo in casa di mia nonna materna (deceduta nel 1991) che compiva gli anni, c’era già

Leggi »