Londra, 1875.

Sogno di Andrea

 

Londra, 1875. Vidi l’anno scritto su di un cornicione accanto al Big Ben a forma di pene, ogni ora sembrava scoccare un’eiaculazione. Sono notti che non dormo, e mi sveglio sempre con questo sogno. Sarà successo almeno 3 volte in questa settimana. Mentre cammino per le strade di Londra, luogo di nascita di mio nonno e dove ho trascorso del tempo da piccolo, essendo di famiglia benestante, tutti sembrano guardarmi con aria sospetta. D’improvviso riconosco un volto: il noto cantante Marco Masini, del quale sono un discreto fan. Continua a fissarmi, poi mi chiede: “Non ti sembra il caso di andartene?”. Continuo a non capire, sono confuso e spaventato. Da qui mi ritrovo in un posto che non riesco a riconoscere, con una foresta tropicale e guido un dinosauro, proprio come un antico ominide. All’apparenza sembra un velociraptor. Parla una strana lingua che comprendo ma non riesco a ripetere. Il dinosauro punta a tutta velocità verso una cascata e mi dice: “Tu qui devi morire, maledetto figlio di puttana”.

 

Il sogno può essere suddiviso in varie scene (frame):

  • Londra, 1875. Vidi l’anno scritto su di un cornicione accanto al Big Ben a forma di pene, ogni ora sembrava scoccare un’eiaculazione
  • Mentre cammino per le strade di Londra, luogo di nascita di mio nonno e dove ho trascorso del tempo da piccolo, tutti sembrano guardarmi con aria sospetta
  • D’improvviso riconosco un volto: il noto cantante Marco Masini. Continua a fissarmi, poi mi chiede: “Non ti sembra il caso di andartene?”
  • Da qui mi ritrovo in un posto che non riesco a riconoscere, con una foresta tropicale e guido un dinosauro
  • Il dinosauro punta a tutta velocità verso una cascata e mi dice: “Tu qui devi morire, maledetto figlio di puttana”.

Simboli (topoi): città (conosciuta); data; pene; eiaculazione; persone; cantante; dinosauro; foresta; morte.

 

In questo sogno ricorrente il primo simbolo che compare è il Big Ben a forma di pene. Il pene è l’organo sessuale riproduttore dell’uomo e compare nei sogni come fonte di energia, simbolo della potenza virile, della possibilità di generare e di provocare un cambiamento. Così il proprio pene più grande del normale nei sogni, può apparire sia come compensazione che riflette i timori del sognatore riguardo alla propria virilità, sia come una grossa spinta all’azione e a modalità tipicamente maschili. L’eiaculazione può far riflettere sulla propria vita sessuale e sui bisogni in questo ambito. Bisogni che forse non sono soddisfatti o che vengono regolati, limitati o repressi. Sognare di passeggiare in una città conosciuta (collegata alla propria infanzia) rimanda alla sensazione che abbiamo rispetto a come ci vediamo adesso, rispetto al passato. Nei sogni i personaggi famosi, come in questo caso il cantante Masini rappresentano chi vorremo essere (per alcuni aspetti) o sono l’espressione di alcune fantasie o aspirazioni. Il fatto che dica di andarsene potrebbe essere espressione del fatto che l’Anima/Animus (elemento archetipico rappresentato dal personaggio famoso) del sognatore stiano suggerendogli di fare una svolta, di andare oltre schemi del passato che hanno fatto sentire la persona come “mal vista” o giudicata negativamente dagli altri (persone che guardano). Il dinosauro potrebbe simboleggiare un aspetto critico interiore presente nel sognatore e che ha il potere di lasciare impronte, cioè di influenzare con i suoi giudizi rivolti a ciò che siamo o che facciamo. Questa difficoltà sembra essere ciò che in questo momento muove il cammino di vita del sognatore (cavalca il dinosauro). La foresta nei sogni, per il suo aspetto inestricabile, selvaggio ed oscuro, rappresenta le forze naturali ed inconsce, gli aspetti più selvaggi ed inesplorati della psiche, quelli più legati alla sopravvivenza ed all’istintività. La data riportata (1875) inoltre, va presa in considerazione per il valore che tali numeri, anche scomposti (ad esempio 18 e 75 o ancora 1/8/75), possono rappresentare nell’esperienza di vita del sognatore (ad esempio una data particolare, un’età, un numero di telefono, ecc.). potrebbe essere importante dunque provare a ricercare una collocazione di tale simbolo nei ricordi. Quello che possiamo concludere, dunque, alla luce dell’esame simbologico è che il sogno potrebbe fornirci indicazioni sul momento particolare della vita che il sognatore sta attraversando (tanto più che il sogno è ricorrente), facendo riflettere su alcuni elementi che forse fino ad ora, pur incutendo timore o preoccupazione, sono rimasti latenti ed inconsci. In modo particolare merita particolare attenzione la sfera della sessualità, tematica centrale di tutto il sogno e la serenità o il disagio con cui chi sogna vive questo elemento importante della vita. Questa tematica sembra infatti addirittura creare difficoltà nel sonno e provocare sentimenti di vergogna, imbarazzo, disagio e addirittura minaccia ravvisabili nell’atteggiamento che nel sogno viene avvertita da parte degli altri. Inoltre si conclude con la tematica della morte, come se la fantasia inconscia del sognatore fosse che questa cavalcata nella foresta potesse condurlo solo alla fine. Forse questa conclusione non significa morte in senso stretto ma: passaggio ad una nuova vita, così potrebbe essere interpretato il finale del sogno. Da questo punto di vista il sogno può essere considerato un passaggio nel processo di consapevolezza che può facilitare la presa di coscienza di dinamiche forti ed importanti che caratterizzano la vita del sognatore in questo momento.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui...