Accademia di fate

Sogno di Ilenia

 

Salve, vi scrivo perché stanotte ho fatto un sogno strano che mi ha fatto salire un po’ di ansia e paura, vorrei capire il significato di questo sogno. Ero in una specie di struttura antica, era circondata completamente dall’acqua, credo fosse il mare o l’oceano. Era un’accademia di fate, forse ero una fata ma il corpo non era il mio: avevo dei capelli arancio e un vestito bianco che sembrava rovinato. Mentre cammino un po’ spaesata arriva una persona che nel sogno conoscevo bene, mentre mi prende si butta in mare con me tra le sue braccia e poi cerca di affogarmi, non ce la facevo da sola e quindi ho chiesto aiuto a lui, volevo suicidarmi, mentre ero sott’acqua mi tirava la testa in giù così da non farmi salire, mi ha chiesto: ”se hai cambiato idea puoi dirmelo scuotendo la testa” intendeva che se non volessi più suicidarmi avrei potuto tornare indietro ma ero quasi stordita e volevo continuare, ad un certo punto si sono chiusi gli occhi e ho sentito il battito cardiaco cessare e poi è cambiata la visuale, non ero nessuno, vedevo il corpo morto e il giovane che lo teneva tra le braccia salendo in superficie.

 

Il sogno può essere diviso nelle seguenti scene o frame:

  • Ero in una specie di struttura antica, era circondata completamente dall’acqua, credo fosse il mare o l’oceano. Era un’accademia di fate, forse ero una fata ma il corpo non era il mio: avevo dei capelli arancio e un vestito bianco che sembrava rovinato.
  • Mentre cammino un po’ spaesata arriva una persona che nel sogno conoscevo bene, mentre mi prende si butta in mare con me tra le sue braccia e poi cerca di affogarmi, non ce la facevo da sola e quindi ho chiesto aiuto a lui, volevo suicidarmi, mentre ero sott’acqua mi tirava la testa in giù così da non farmi salire.
  • Mi ha chiesto: ”se hai cambiato idea puoi dirmelo scuotendo la testa” intendeva che se non volessi più suicidarmi avrei potuto tornare indietro ma ero quasi stordita e volevo continuare.
  • Ad un certo punto si sono chiusi gli occhi e ho sentito il battito cardiaco cessare.
  • Poi è cambiata la visuale, non ero nessuno, vedevo il corpo morto e il giovane che lo teneva tra le braccia salendo in superficie.

I simboli o topoi presenti sono: struttura (edificio), antica (vecchio), mare/oceano, fate, capelli, colore arancione, vestito, colore bianco, rovinato, camminare, persona (uomo), buttarsi (tuffarsi), braccia, affogare, suicidio, testa, chiedere, occhi, battito cardiaco (cuore), corpo morto (morte).

 

Sognare una struttura (edificio) può farci riflettere sulle nostre preoccupazioni e speranze, il fatto che sia antico (vecchio) può simboleggiare uno stile di vita passato che credevamo di aver dimenticato. Il mare/oceano rappresenta la coscienza o conoscenza che possono essere oscurate dalla paura dei sentimenti profondi poiché temiamo ciò che non capiamo. Le fate possono rimandare all’aspetto della nostra personalità che non vuole essere controllato e desidera avere libertà di reagire e manifestarsi spontaneamente. I capelli simboleggiano forza e virilità. Il colore arancione rimanda a felicità e indipendenza. Il vestito può nascondere o rivelare, oltre a essere una barriera protettiva. Il fatto che sia rovinato sembra dirci di cercare di riconnettere alcuni aspetti della nostra vita. Il colore bianco contiene tutti i colori ed esprime innocenza, purezza spirituale e saggezza. Questa scena potrebbe suggerirci che le nostre preoccupazioni e speranze sono vecchie, radicate in noi da molto tempo e che esse possono oscurare la nostra coscienza e conoscenza. Gli aspetti di noi che non vogliono essere controllati sembrano forti e rimandano all’indipendenza, ma allo stesso tempo per la nostra barriera protettiva, legata all’innocenza e alla saggezza, potrebbe essere necessario riconnettere alcuni aspetti della nostra personalità. Camminare può essere un tentativo per liberarci dallo stress e poiché non abbiamo una meta potrebbe indicare che dobbiamo darci degli obiettivi. La presenza di un uomo (persona) nei sogni di una donna rimanda all’Animus, ovvero la parte di noi più razionale e può indicare che si possono sviluppare gli aspetti per cultura più tipicamente maschili per svolgere dei compiti con successo nella vita reale. Il tuffarsi (buttarsi) rappresenta una scelta azzardata che ci allontana da uno spazio sicuro, potrebbe simboleggiare l’affrontare le incertezze della vita reale e trovare in noi la capacità di andare avanti. Essere tra le braccia di un altro indica a un bisogno di sicurezza. Annegare (affogare) esprime la capacità di nascondere alcuni aspetti della nostra personalità nell’inconscio e potremmo vederli riemergere spinti da una forza che ci sovrasta. Sognare il suicidio può dirci che siamo arrivati al limite nell’affrontare una particolare situazione, quindi segniamo la fine di una fase. La testa denota potere e saggezza e potrebbe dirci di fare attenzione a come utilizziamo l’intelletto. Ricevere una domanda o richiesta (chiedere) allude all’essere consapevoli di avere accesso a una certa conoscenza. Queste scene potrebbero suggerirci che dobbiamo darci degli obiettivi e che la parte di noi più razionale e legata agli aspetti maschili potrebbe spingerci ad affrontare le nostre paure e il bisogno di sicurezza. Lo sforzo di nascondere alcuni aspetti di noi potrebbe infatti essere così grande da farci arrivare al limite. Forse dovremmo fare attenzione a come utilizziamo il nostro intelletto dal momento che possiamo avere accesso a una certa conoscenza. Gli occhi sono simbolo di illuminazione e saggezza. Il cuore (battito cardiaco) rimanda alla compassione e alla comprensione. La propria morte (corpo morto) allude a un cambiamento nella consapevolezza del nostro sè. La sensazione di abbandonare il corpo fisicamente è utile per una comprensione più profonda della nostra dimensione spirituale. In conclusione, il sogno potrebbe suggerirci che abbiamo vecchie preoccupazioni e speranze che oscurano la nostra coscienza e conoscenza; mentre gli aspetti di noi che non vogliono essere controllati sono forti e possono rimandare all’indipendenza. Inoltre, la nostra barriera protettiva legata all’innocenza potrebbe spingerci a riconnettere alcuni aspetti della nostra personalità. Così, potrebbe essere utile darci degli obiettivi e tramite la parte più razionale di noi affrontare le nostre paure, come il bisogno di sicurezza. Lo sforzo di nascondere alcune parti di noi, infatti, potrebbe essere eccessivo tanto da farci arrivare al limite e voler smettere di farlo, ma per questo dovremmo fare attenzione a come usiamo l’intelletto poiché potremmo aver accesso a una certa conoscenza. Infine, forse sentiamo venire meno la nostra saggezza (i nostri occhi si chiudono) e la comprensione, segnali che potrebbe essere necessario un cambiamento del nostro sé.

 

Il Mangiatore di Sogni

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi leggere i sogni che abbiamo interpretato e scriverci il tuo sogno, noi lo interpreteremo per te.

Articolati correlati

Un'amica che si sposa..

Sogno del vicino Di Sergia     Un mio vicino ha sognato che io ero vestita da sposa e c’era con me mia nonna “defunta” che

Leggi »