Prega per me

Sogno di Matilde

 

C’era una bambina che doveva vincere una sfida io la aiutavo e lei diceva di pregare per farlo poi siamo andate a casa della nonna e abbiamo visto un quadro di Gesù e ci siamo sedute pregando.

 

Il sogno è composto da un’unica scena (frame). I simboli o topoi sono: bambina, vincere, pregare (preghiera), casa, nonna, quadro, Gesù.

 

Sognare una casa nei sogni si ricollega alla nostra spiritualità, alla percezione di sicurezza che abbiamo rispetto alla nostra intimità. Sognare una casa in cui abbiamo vissuto in passato rimanda alla costruzione della nostra personalità attraverso le esperienze passate. A seconda delle caratteristiche dell’abitazione e dello stato emotivo associato all’esperienza onirica possiamo avere un’idea della percezione che abbiamo della nostra intimità e di come l’ambiente sociale e lavorativo contribuiscono a costituirla. I nonni nei sogni rimandano al rapporto che abbiamo avuto con loro nella nostra vita e le tradizioni e le convinzioni che ci hanno trasmesso. Quindi in base alle caratteristiche del sogno possono costituire un momento tenero di ricongiungimento con quello che abbiamo vissuto da piccoli e con il diverso modo di vivere la vita in quel periodo del nostro passato. L’immagine del bambino ci mette in contatto con il nostro bambino interiore. In ognuno di noi esistono lati della personalità ancora infantili e curiosi e quando riusciamo a contattarli ci concediamo di tornare ad uno stato di innocenza, cosa che non ci saremmo permessi da svegli. L’atto della preghiera ci suggerisce di cercare un aiuto esterno per risolvere i nostri problemi, in quanto potremmo avere bisogno dell’autorevolezza di altri per portare a termine i nostri compiti. Nei sogni un quadro generalmente raffigura qualcosa che al momento è importante per noi e se incorniciato indica protezione. L’interpretazione di quest’immagine onirica dipende anche dalla tecnica di rappresentazione, sia che si tratti di un dipinto, una stampa o una fotografia. L’immagine di Gesù Cristo rappresenta la parte ideale di noi che è pronta ad assumersi la sofferenza che ci spetta nel mondo. Gesù Cristo è stato considerato un sovversivo, perché portava nuove leggi per gli uomini; questo Cristo libero, anarchico per l’epoca, rappresenta quella parte di noi che con amore e passione per la vita ci permette di abbattere tutte le barriere. Sognare di vincere una gara o una battaglia significa riconoscere le proprie capacità, significa che abbiamo la costanza e la dedizione necessarie per superare tutti e tutto. In conclusione, la sognatrice sembra contattare le esperienze passate e l’innocenza dell’infanzia. In questo momento della sua vita, potrebbe avere un progetto o un’idea che le sta molto a cuore, e per questo motivo avvertire la necessità di un supporto esterno che insieme alle sue risorse interiori, le permetta di abbattere gli elementi che potrebbero ostacolare il raggiungimento del suo obiettivo.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui...