Ho rubato una bici

Sogno di Mirko

 

Ho sognato di aver rubato una bici di un bambino piccolo, poi i carabinieri sono arrivati a casa mia. Inizialmente mi sono accorto che le pareti erano piene di buchi come se avessero sparato intorno alla porta per buttarla giù non riuscendoci. Poi ho aperto e mi hanno detto che dovevano perlustrare la casa in cerca di quella bici. Io ho chiesto il mandato di perquisizione, ma mi hanno detto che non ce n’era bisogno, dopodiché mi sono svegliato.

 

Il sogno comprende le seguenti scene (frame):

  • Ho sognato di aver rubato una bici di un bambino piccolo, poi i Carabinieri sono arrivati a casa mia. Inizialmente mi sono accorto che le pareti erano piene di buchi come se avessero sparato intorno alla porta per buttarla giù non riuscendoci.
  • Poi ho aperto e mi hanno detto che dovevano perlustrare la casa in cerca di quella bici. Io ho chiesto il mandato di perquisizione, ma mi hanno detto che non ce n’era bisogno, dopodiché mi sono svegliato.

I simboli o topoi sono: rubare, bicicletta, bambino piccolo, carabinieri (forze armate), casa, sparare, pareti, perquisizione.

 

Il sogno inizia con il sognatore che ruba una bicicletta a un bambino piccolo. A livello spirituale rubare equivale a usare l’energia in modo inappropriato, può indicare che siamo intenti a prendere qualcosa senza permesso; potrebbe essere amore, soldi o opportunità. In questo contesto l’oggetto in questione è una bicicletta, simbolo di dualità o di equilibrio tra due aspetti della fede, potrebbe indicare che stiamo cercando una condizione di libertà senza responsabilità: forse dobbiamo trovare un modo per andare avanti in un progetto usando giudizi bilanciati. Essa appartiene a un bambino piccolo, aspetto che ci fa entrare in contatto con il nostro bambino interiore. In ognuno di noi esistono lati della personalità ancora infantili e curiosi: quando riusciamo a entrare in contatto con essi, ci concediamo di tronare a uno stato di innocenza, cosa che non ci saremmo permessi da svegli. Sopraggiungono i carabinieri, i quali appartengono alle forze armate, gruppi rigidamente disciplinati, la loro immagine spesso richiama a una forza possente, tesa verso il bene, una coesione compatta e animata da uno scopo comune. Essi arrivano alla casa del sognatore. La casa è un luogo in cui i bisogni primari dell’uomo: protezione, calore e nutrimento  sono o non sono soddisfatti. A seconda, perciò, di come la sogniamo, può indicare come ci sentiamo al suo interno, in quale stato d’animo ci troviamo e in quale relazione con l’ambiente che ci circonda. Nella casa le pareti, immagini ambivalenti che rappresentano sia l’idea di protezione e difesa, sia le barriere e gli ostacoli della propria condizione emotiva e psichica, sono bucate dagli spari. L’energia esplosiva diretta, come quella di una pistola, è uno strumento spirituale molto efficace, anche se va usato con cautela. Se in sogno ci sparano, potrebbe indicare che potremmo aver bisogno di capire il sentimento negativo di qualcuno verso di noi. Gli spari avvengono intorno alla porta,  che spesso nell’attività onirica indica il passaggio da uno stato d’animo a un altro. Se è chiusa o difficile da aprire potrebbe significare che noi stessi ci stiamo creando degli ostacoli. Il sogno termina con l’ingresso dei Carabinieri nella casa del sognatore, i quali possono accedervi anche senza bisogno di un mandato di perquisizione. Quest’ultimo generalmente raffigura la presenza di aspetti rigidi, giudicanti nella struttura della propria personalità. Sogni con simboli di questo tipo potrebbero rivelare azioni compiute che vanno contro i valori integrati durante la crescita e sono messi in evidenza con immagini di invasione, perquisizione del proprio spazio privato da parte delle forze dell’ordine. In conclusione, questo sogno sembrerebbe evidenziare il bisogno del sognatore di entrare in contatto con la propria parte bambina, curiosa, che è però utilizzata in modo non sempre equilibrato; talvolta è anche poco accolta, invasa dagli aspetti più rigidi della personalità.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui...