Tra due fuochi

Sogno di Anna Rita

 

È la seconda volta che sogno questo esatto sogno, io sono da spettatore e la protagonista sembra me, arriva ad un college ed è presa un po’ di mira, ma dopo un po’ iniziano a morire i suoi compagni di camera, una ragazza viene uccisa da un assassino nascosto dietro la tendina della vasca, la protagonista racconta questa cosa che ha visto (ma in realtà lei non era lì, ero io a vedere tutto e lei era come se l’avesse saputo tramite me) altri due ragazzi vengono uccisi da qualcosa, vanno entrambi in campagna mia (in Sicilia) e sotto un albero di ulivo trovano due catene con una specie di cappio in alluminio, entrambi vengono sollevati ed uccisi impiccati (ricordo che lei aveva i capelli neri a caschetto e lui biondo) ed infine la protagonista va in una stanza di lavatrici e li io entro in lei, vedo con i suoi occhi. Arrivano una ragazza e un ragazzo entrambi biondi e un po’ che se la tiravano. Il ragazzo sembra come costretto a cucinare all’interno di una lavatrice, mette delle patate e delle cotolette, dopo averle fritte le porta su un tavolo, io sono nascosta accanto a loro e riparata, ad un certo punto la lavatrice inizia a sputare fuori delle patate giganti lanciate fortissimo, ed una lo va a prendere sull’occhio uccidendolo, la ragazza che era con lui invece muore con l’olio bollente. E il sogno si interrompe qui, come la scorsa volta.

 

Questo sogno può essere suddiviso nelle seguenti scene:

  • io sono da spettatore e la protagonista sembra me, arriva ad un college ed è presa un po’ di mira,
  • dopo un po’ iniziano a morire i suoi compagni di camera, una ragazza viene uccisa da un assassino nascosto dietro la tendina della vasca, la protagonista racconta questa cosa che ha visto
  • altri due ragazzi vengono uccisi da qualcosa, vanno entrambi in campagna mia e sotto un albero di ulivo trovano due catene con una specie di cappio in alluminio, entrambi vengono sollevati ed uccisi impiccati
  • ed infine la protagonista va in una stanza di lavatrici e li io entro in lei, vedo con i suoi occhi
  • Arrivano una ragazza e un ragazzo entrambi biondi
  • Il ragazzo sembra come costretto a cucinare all’interno di una lavatrice, mette delle patate e delle cotolette,
  • dopo averle fritte le porta su un tavolo, io sono nascosta accanto a loro e riparata,
  • ad un certo punto la lavatrice inizia a sputare fuori delle patate giganti lanciate fortissimo ed una lo va a prendere sull’occhio uccidendolo, la ragazza che era con lui invece muore con l’olio bollente.

I simboli o topoi sono: ragazza, college, morte, sconosciuti, assassino, nascondere, tenda, vasca, due, ragazzo, ragazza, campagna, albero di ulivo, due catene, cappio, alluminio, impiccagione, capelli, colore nero, colore biondo, costrizione, cucinare, lavatrice, cibo, tavolo, ripararsi, lancio, occhio, olio.

 

Nei sogni di una donna la figura femminile, potrebbe rappresentare la sua “Ombra”, archetipo junghiano che rimanda ad uno o più aspetti della sua personalità che non ha ancora appreso o consapevolizzato del tutto. La scuola o college, spesso appaiono in sogno quando si impara ad affrontare i lati più difficili della propria personalità. La sognatrice potrebbe volersi liberare di vecchie idee e concetti antiquati e il fatto di sentirsi presi di mira potrebbe alludere ad una pressione o condizionamento esterno. Nella seconda scena i compagni di camera (sconosciuti) potrebbero far riferimento a quella parte di personalità della sognatrice che ancora non conosce e la possibilità di dover affrontare paure e contrasti prima di poter andare avanti. La presenza della morte inoltre potrebbe indicare la necessità di imparare a far riemergere le risorse perdute o non adeguatamente sfruttate oppure potrebbe indicare anche un cambio atteggiamento nei confronti della via e potrebbe segnare il passaggio verso un nuovo inizio. Successivamente, l’immagine della ragazza che viene uccisa da un assassino potrebbe indicare che la sognatrice prova a negare o controllare, quella parte della personalità di cui non ha fiducia, forse proprio quella che sta iniziando a conoscere. Il fatto che l’assassino si nasconda dietro la tenda della vasca da bagno, potrebbe suggerire una difficoltà della sognatrice riguardo al proprio valore personale (nascondere), suggerendo un bisogno in questo momento di scappare dalle responsabilità quotidiane (tenda) per rilassarsi o evadere dai piccoli problemi (vasca). Nella scena successiva, la figura maschile potrebbe rappresentare, invece, un aspetto o una sfaccettatura riconoscibile del carattere della sognatrice, il maschile, nei sogni allude spesso alla nostra parte più razionale. Mentre il numero due simboleggia la dualità, l’indecisione o gli opposti, due parti di una discussione. La morte sia della personalità nascosta sia di quella riconoscibile o conosciuta dalla sognatrice, forse opposte tra loro, potrebbe alludere alla necessità di sfruttarle meglio senza escluderle a vicenda, in modo tale da rivedere il proprio atteggiamento per un cambiamento radicale. Un luogo come la campagna, suggerisce stati d’animo e sensazioni, soprattutto di libertà, della sognatrice, se il luogo è familiare spesso ricorda l’infanzia o un momento di apprendimento. L’albero, invece, è simbolo della struttura della vita interiore. In particolare l’albero di ulivo ha un significato positivo, di serenità nella vita che deriva da una cura e dedizione costanti. Le due catene che si trovano sotto l’albero potrebbero simboleggiare il bisogno della sognatrice di costruire una comunicazione necessaria, forse fra due persone o fra i propri lati di personalità opposti tra loro, per potersi liberare da vincoli e condizionamenti, sembra verosimile propendere, in base alla scena e ai simboli rintracciati precedentemente, per questa seconda alternativa. L’immagine di un cappio nei sogni, potrebbe rimandare alla paura della sognatrice di essere giudicata e di voler cancellare alcuni aspetti di sé che potrebbero risultare angoscianti, oppure potrebbe rappresentare una mancanza di indipendenza. Mentre l’alluminio potrebbe simboleggiare il desiderio della sognatrice di cambiamenti radicali. D’altronde l’impiccagione dei ragazzi, potrebbe significare che la sognatrice è parte attiva di un certo tipo di disagio e come detto precedentemente dovrebbe riconsiderare le proprie azioni. I capelli, nei sogni, rappresentano forza e virtù, mentre il colore nero è simbolo di potenzialità che potrebbero essere nascoste, mentre il colore biondo è simbolo della luce e del giudizio, quindi sembra che quest’ultima tematica potrebbe essere molto importante in questo momento di vita della persona. Successivamente l’immagine nel sogno di entrare in una stanza, potrebbe evidenziare ulteriormente il fatto che la sognatrice si possa trovare in varie parti della sua personalità o ai diversi livelli di comprensione. La lavatrice in generale compare nei sogni come strumento di analisi che deterge i panni da ciò che li adombra, ovvero ripulisce dai condizionamenti, dalle situazioni, emozioni e ricordi. Quindi potrebbe provare il desiderio di liberarsi dai condizionamenti, atteggiamenti e dalle situazioni che la potrebbero opprimere. Il fatto che la sognatrice veda con gli occhi della ragazza (che come abbiamo detto prima rappresenta l’Ombra del suo carattere) potrebbe alludere al bisogno di osservazione, protezione, stabilità e saggezza, qualità rivolte a lei stessa dall’altro ma anche verso sé stessa, in poche parole: mettersi in discussione e allo stesso tempo prendersi cura di sé. La presenza del ragazzo e della ragazza rimandano sempre ai due lati di personalità della sognatrice che conosce e quelle che non conosce del tutto. L’azione di cucinare, del ragazzo nei sogni di una donna potrebbe suggerire attività legate al suo ambito professionale o alla dimensione domestica. La costrizione potrebbe suggerire il fatto che la sognatrice in questo momento potrebbe non sentirsi nelle condizioni di mettersi in gioco. Inoltre per poter compiere progressi nella vita potrebbe essere necessario miscelare alcuni ingredienti della proprio esistenza e saperli utilizzare in modi nuovi. Il cibo, infatti,  in generale è simbolo della soddisfazione delle esigenze primarie, fisiche, mentali o spirituali che siano. Il fatto che il ragazzo cucini dentro la lavatrice la carne, che potrebbe rappresentare sia la fortuna che le situazioni in sospeso, e le patate fritte che poi verranno lanciate fuori, potrebbero alludere ad un comportamento troppo indulgente, azzardato o ad un cambiamento. Il tavolo, invece, è simbolo del giudizio o delle decisioni prese o da prendere, inoltre potrebbe rappresentare l’abilità della sognatrice nel creare ordine al posto del caos. Nuovamente l’azione di nascondersi, sottolinea una difficoltà della sognatrice riguardo al proprio valore personale e il bisogno di ripararsi da qualcosa che potrebbe accadere. Nell’ultima scena, in cui muore sia il ragazzo, colpito nell’occhio (che simboleggia la saggezza, protezione e la stabilità), sia la ragazza con l’olio da cucina (simbolo di eliminazione di contrasti o dell’unione di elementi diversi tra loro) si sottolinea ancora una volta la necessità della sognatrice di imparare a far riemergere le risorse personali perdute o non adeguatamente sfruttate per un nuovo inizio e il bisogno di liberarsi da condizionamenti esterni o emozioni passate. In conclusione, questo sogno potrebbe rappresentare una dualità tra lati della personalità della sognatrice e la necessità di trovare una comunicazione tra queste in modo tale da imparare un nuovo atteggiamento nei confronti della vita che le possa consentire un cambiamento radicale liberandosi da vincoli e condizionamenti che la potrebbero opprimere.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui...