Sognare una festa

Sogno Anonimo

Ho sognato di essere ad una festa in un giardino che non conosco e all’inizio c’erano solo femmine, e stavamo prendendo il tè. Poi dopo arrivano dei ragazzi che iniziano a parlare con le femmine e a ballare (le femmine e i ragazzi che non conoscevo sono diventati persone che conoscevo), ad un certo punto un conduttore parla e dice che dobbiamo mischiarci. Questo conduttore mi butta e io mi trovo addosso a un ragazzo sconosciuto, il conduttore dice di partire e questo ragazzo che è il capofila mi prende per mano e pure io lo prendo per mano a chi c’era dietro e facciamo una catena. Facciamo un giro di tutto questo giardino e poi una mia amica che conosco mi mostra delle foto e dice guarda quel ragazzo mentre tutti ballavano se n’è stato seduto solo sul muretto.

FRAMMENTAZIONE
Frame 1: Ho sognato di essere ad una festa in un giardino che non conosco e all’inizio c’erano solo femmine , e stavamo prendendo il tè.
Frame 2: Poi dopo arrivano dei ragazzi che iniziano a parlare con le femmine e a ballare (le femmine e i ragazzi che non conoscevo sono diventati persone che conoscevo), ad un certo punto un conduttore parla e dice che dobbiamo mischiarci.
Frame 3: Questo conduttore mi butta e io mi trovo addosso a un ragazzo sconosciuto, il conduttore dice di partire e questo ragazzo che è il capofila mi prende per mano e pure io lo prendo per mano a chi c’era dietro e facciamo una catena. Facciamo un giro di tutto questo giardino
Frame 4: poi una mia amica che conosco mi mostra delle foto e dice guarda quel ragazzo mentre tutti ballavano se n’è stato seduto solo sul muretto.

TOPOI: festa, persone, ,maschi e femmine.

POSSIBILE INTERPRETAZIONE

Cara Anonima,
nel sogno che ci ha inviato racconta di aver preso parte a una festa, insieme a molte altre persone. Nella prima scena del sogno, lei prende un tè in compagnia di alcune ragazze, attività che richiama sensazioni di tranquillità e di rilassamento; poi, nella seconda parte del sogno, spinta dal “conduttore”, si ritrova a ballare in mezzo agli altri, “mischiandosi” con dei ragazzi e formando “una catena”. Le scene da lei descritte evocano un bisogno di integrazione: da un lato, l’incontro e la mescolanza di maschi e femmine può evidenziare il suo bisogno di relazionarsi e affacciarsi al maschile; dall’altro, può rappresentare la necessità di integrare la sua componente femminile con quella maschile. Jung ha definito Anima e Animus quelle parti di noi stessi che caratterizzano le pulsioni istintuali del sesso opposto: nel sogno, la sua componente femminile, sensibile, emotiva e passiva si completa con la componente maschile che vive dentro di lei, più dominante, razionale e forte. Ragazzi e ragazze formano “una catena”, creando un legame, si tengono per mano e fanno insieme il giro del giardino. Anche la figura del conduttore, che nel suo sogno la spinge ad avvicinarsi ai ragazzi, può essere ricondotta ad un archetipo di Jung, il Senex: costui rappresenta la parte più equilibrata, saggia e responsabile di noi stessi, e nel sogno le indica la strada per l’integrazione e l’unificazione delle parti opposte del sé e per favorire l’incontro tra i due sessi.
Nella scena finale , lei racconta di aver visto la foto di un ragazzo, che durante la festa è rimasto seduto in disparte: ancora una volta, questo ragazzo potrebbe rappresentare la sua componente maschile, più razionale, che tende, generalmente, a rimanere isolata e separata dagli altri.

 

Un caro saluto,

Il mangiatore di sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui