Piango la morte di un mio amico

Sogno di Filippo 

 

Ho sognato di uscire con un mio amico accompagnati da mio padre. Ad un tratto provo il pungiball e vedendo dei soldi in più li tiro su e me li tengo (soldi incastrati dentro la macchina ) e contemporaneamente il mio amico muore (cadendo da un precipizio) il tutto nello stesso posto.
Io piango e subito dopo andiamo a mangiare un pranzo con la famiglia di questo amico, la quale non mi chiede nulla di lui.
Piango.
Chiamo dei cari amici, un caro amico mi aiuta ad organizzare il funerale non pagando le tasse, la mia amica mi procura in un negozio un vestito nero per il morto.
Mi sfogo e dico loro che senza la loro amicizia sarei solo.
Subito dopo ci si focalizza sui messaggi (quelli su whatsapp per accordarsi con le cose sopracitate) e una voce distorta le legge.

 

Il sogno inizia con il sognatore che esce accompagnato dal padre, prova un pungiball e tiene i soldi in più incastrati nella macchina. I personaggi che compaiono rappresentano i vari aspetti della personalità, in particolare il padre rappresenta l’autorevolezza e forme convenzionali di legge e ordine; nella vita di un uomo è un modello di comportamento da seguire o meno. L’amico è una persona per cui nutriamo un sentimento speciale, può rappresentare un determinato aspetto della nostra personalità che dobbiamo prendere in considerazione, oppure capire o accettare in qualche modo. Il pungiball presente nelle giostre è un misuratore di forza elettro-meccanico; i soldi possono richiamare le nostre risorse personali, materiali o spirituali e il nostro potenziale di successo, il denaro non rimanda necessariamente la moneta di per sè, piuttosto il modo in cui valutiamo noi stessi e “paghiamo” per i nostri desideri e azioni. L’amico muore e il sognatore piange. L’immagine onirica della morte è simbolo del passaggio dalla natura fisica a quella spirituale del proprio Sè, si ricollega alla rinascita, un cambiamento significativo, verso un nuovo inizio.

Il pianto esprime un’emozione incontrollabile o un dolore, che probabilmente dobbiamo contattare, si può presentare nei sogni in cui si verifica una transizione da un piano di coscienza a un altro. Viene organizzato un pranzo con la famiglia dell’amico deceduto, la quale non si interessa di lui, il funerale viene così organizzato grazie all’intervento di alcuni amici, che non fanno pagare le tasse e procurano in un negozio un vestito nero. L’azione del mangiare, collegata al pranzo può indicare il tentativo di soddisfare un’esigenza primaria, è collegata alla ricerca di energia vitale e nutrimento. Il funerale è un rito di passaggio, una veglia che assume il valore simbolico di risvegliare in noi la consapevolezza di altri regni. Le tasse potrebbero rimandare a qualche tipo di penalità per vivere nel modo da noi scelto. Il negozio è un luogo di compravendita, può ricondurre al modo di valutare le nostre diverse caratteristiche. I vestiti hanno lo scopo di creare una barriera protettiva, possono nascondere o rivelare. Il colore nero, invece, spesso è associato alla negatività, alla manifestazione di un giudizio. Nell’ultima scena una voce distorta legge dei messaggi presenti su WhatsApp riferiti a tutta l’organizzazione del funerale. I messaggi indicano comunicazione, spesso evidenziano l’importanza di un’informazione che potrebbe provenire dall’inconscio o dall’istintualità; la voce, invece, potrebbe alludere a parti della nostra personalità che abbiamo represso e che necessitano di emergere.

In conclusione, questo sogno sembra rimandare al bisogno di rinascita, di cambiamento del sognatore che necessita di contattore parti, voci inespresse della propria personalità.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui...