Sogni ricorrenti 2

Sogno di Nadia

 

Spesso sogno di essere o tornare a Mondragone come se nulla fosse cambiato, io faccio finta che lo sia ma dentro sono angosciata mi chiedo cosa sto facendo come se fosse una forzatura… Mentre stanotte eravamo a Roccaraso a sciare avevamo litigato, lui mi ha mandata via e ci siamo lasciati come è successo in realtà l’ultima volta, solo che eravamo a Mondragone… Io ho fatto le valige e sono andata via salutando tutti quelli che conoscevo dicendogli che sarei comunque tornata a trovarli… Poi mi sono ritrovata a Mondragone per prendere le ultime cose e c’era anche mio padre… Poi è tornata mia mamma, di mattina, come se niente fosse è venuta in camera da noi, ha salutato mio padre sorridendo e dicendogli: “dottore, come va?” e si sono seduti su un letto singolo davanti a me… Io in piedi con accanto un altro letto singolo dove preparavo le cose… Poi finito li… Solo che mi restano queste sensazioni brutte tristi…

Poi invece quando sogno solo mia madre no… La sogno sempre che sta bene una volta eravamo in macchina parlavamo sorridendo e le dicevo che le avevo voluto davvero molto bene e lei mi rispondeva: “Lo so” con molta dolcezza…

Qualche sera fa invece eravamo a sedere io, mia madre e mio padre accanto fuori in un giardino di amici loro che sono ancora tutti vivi ma che da quando lei non c’è più i rapporti non sono rimasti stabili.

 

Il primo sogno può essere suddiviso in varie scene (frame):

  • eravamo a Roccaraso a sciare avevamo litigato, lui mi ha mandata via e ci siamo lasciati;
  • ho fatto le valige e sono andata via salutando tutti quelli che conoscevo dicendogli che sarei comunque tornata a trovarli;
  • mi sono ritrovata a Mondragone per prendere le ultime cose e c’era anche mio padre;
  • Poi è tornata mia mamma, di mattina come se niente fosse, è venuta in camera da noi, ha salutato mio padre sorridendo e dicendogli: “dottore, come va?” e si sono seduti su un letto singolo davanti a me… Io in piedi con accanto un altro letto singolo dove preparavo le cose.

Gli altri due sogni invece sono costituiti da un’unica scena.

Simboli (topoi): paese conosciuto; valigie; persone conosciute; padre; madre; camera; letto; macchina; giardino; amici.

 

I sogni ricorrenti spesso lasciano sensazioni spiacevoli (per la maggior parte sono incubi) e sono caratterizzati dal ruotare intorno ad un elemento invariato, in questo caso un paese conosciuto. Cercare di capire il significato dei nostri sogni ricorrente può fornirci la chiave per scardinare i meccanismi che li hanno innescati e riuscire a liberarcene.

Rivivere nei sogni alcuni episodi del proprio passato potrebbe suggerire che sia nei nostri ricordi ci sia una traccia di qualcosa che crediamo di aver perduto (da quel momento in poi) o di cui abbiamo effettivamente molta nostalgia, oppure che vogliamo tornare in quel momento per cercare di cambiare il corso degli eventi. Sognando eventi passati capita spesso che nel sognatore permanga una sorta di coscienza anche mentre la sua attività onirica sta procedendo con l’elaborazione delle immagini, per questo ha la sensazione che quello che sta vedendo sia strano. In questo caso viene percepita incongruenza tra quello che è il momento passato e la vita attuale (dentro sono angosciata e mi chiedo cosa sto facendo). Questi sogni possono essere evocati da delle emozioni o dei pensieri che abbiamo esperito nei giorni in cui è stato fatto il sogno oppure abbiamo incontrato qualcuno che fa parte del nostro passato, proiettando così nella notte la nostra attività onirica a quel momento. Fare le valigie in seguito ad un litigio (o altro evento) potrebbe significare che da quel momento ci portiamo dietro un bagaglio fatto di stress e delle emozioni legate a quell’evento. Sognare di salutare delle persone significa di aver fatto pace con una parte di noi stessi che in questo caso potrebbe essere l’eccesso di generosità che sentiamo di aver vissuto nel rapporto che stiamo sognando. In questo caso il sognatore dice che sarebbe tornato a trovare questi amici, quindi questa caratteristica potrebbe far parte della vita del sognatore come sua caratteristica, ma che in quel momento deve esser (o lo è stata effettivamente) messa da parte. Il ritorno ad un paese conosciuto potrebbe suggerire il bisogno di tornare ad assaporare distensione e riposo che quel luogo rievoca a noi, spesso il paese è ricollegato all’immagine dei genitori, in questo caso abbiamo la figura del padre. In questo caso potrebbe riferirsi al fatto che insieme a questa figura il sognatore riesce a recuperare tutto quello di cui ha bisogno (prendere le ultime cose) e vivere un rapporto sano con il rappresentante per eccellenza del rapporto con il maschile. La figura del padre che appare dopo un litigio potrebbe essere legata all’archetipo del padre amorevole che si prende cura del bambino che è in noi, ma che allo stesso tempo fornisce fermezza ed onestà. Probabilmente queste sono i bisogni vissuti dal sognatore nel momento in cui si riavvicina a quell’episodio della sua vita. Al mattino, che rappresenta l’inizio della nostra vita o comunque le nostre prime esperienze, appare anche la figura della madre, che rappresenta la qualità del legame che abbiamo vissuto con lei. Il fatto che la famiglia si riunisca seduta su un letto mentre il sognatore prepara qualcosa potrebbe rappresentare la percezione del sognatore rispetto alla riunione dei suoi affetti più cari che consentono di mettere ordine nella propria intimità e sentirsi al sicuro nel farlo in un paese conosciuto (che molto probabilmente ha una forte connotazione emotiva per il sognatore) popolato prima di tutto dalle persone che lo fanno sentire al sicuro ed accolto (genitori).

Nel secondo sogno abbiamo il sognatore e la madre che si trovano in macchina mentre rievocano un vissuto comune: essere stati bene insieme. Questo potrebbe suggerire che il ricontattare la propria motivazione (rappresentata dall’automobile) di fare quello che per noi è interessante e stimolante ci avvicina al piacere del tempo condiviso con la propria madre e la tenerezza associata a questo ricordo.

Nel terzo sogno infine abbiamo la famiglia riunita in un giardino con degli amici (con cui il sognatore dice che l’intensità di questi rapporti si sia affievolita). Il giardino rappresenta le qualità femminili che devono essere coltivate e curate o che stiamo coltivando in questo momento. L’immagine della famiglia riunita si riferisce alla fusione di forza ed amore che conducono alla forza, quindi potrebbe essere che in questo momento della sua vita il sognatore stia sperimentando la fusione di questi due elementi e che stia anche riprendendo contatto anche con qualità che aveva messo da parte, ma che ora posso esser finalmente espresse (amici del passato).

Le sensazioni di tristezza riportate potrebbero essere un misto di nostalgia e sensazioni dolorose associate alla perdita di questi figure così importanti nella vita del sognatore. Farsi forza su queste sensazioni percependo la vicinanza e la traccia che queste persone hanno lasciato dentro di noi può essere la risorsa più grande su cui possiamo fare affidamento nella nostra vita quando ci troviamo in difficoltà e sentiamo la necessità di affidarci a persone che non sono più con noi.

 

Il Mangiatore di Sogni

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi leggere i sogni che abbiamo interpretato e scriverci il tuo sogno, noi lo interpreteremo per te.

Articolati correlati

Dove sono finiti?

Sogno di Serena   Io ed un’amica eravamo a degli stand per mangiare insieme ad altri e i nostri mariti. Ci incamminiamo per tornare verso

Leggi »