Sognare di trovarsi davanti ad una fontana

Sogno di Marcella

 “Ho sognato che compravo una casa in un vecchio paesino di montagna. La casa era vicino ad una fontana “la fontana dei grulli” ed aveva bisogno di essere ristrutturata. Chiedo a mio marito il permesso di costruire un muretto divisorio. Apro una piccola porta di un ripostiglio e mi rendo conto che è troppo bassa, non riesco ad entrare in piedi e questo mi dà un senso di claustrofobia. All’esterno c’era un muro a blocchi ma non murati ed era pericoloso. Mi trovo in una specie di aia dove c’erano vasi di fragole, le assaggio ma alcune erano ammuffite, poi vedo dei cartelli come se le piante fossero in vendita. Trovo una collega che al momento non mi riconosce , era insieme ad un’altra la quale mi spiega che la collega stava male perchè aveva interrotto una relazione (a me sembrava una coppia perfetta). Mi stavo chiedendo chi delle persone che conosco era andata ad abitare in quel posto ma non mi veniva in mente nessuno. C’era tanta gente e una tavolata come ad una festa paesana, c’era mia suocera che a momenti era una bambina della quale io mi prendo cura, a momenti adulta, ma fuori di testa, era tranquilla, ha detto che ci avrebbe dato 10.000 euro per l’acquisto della casa. Qualcuno mi ha detto che quella casa si chiamava “lacrime” io faccio presente che le lacrime possono anche essere di gioia. Poi ho ascoltato anche il marito della persona separata che viveva nella stessa casa, ma dormiva in un’altra stanza, lui mi spiega le sue ragioni ed io comprendo. Nella realtà però sono due persone che neanche si conoscono. Questo è tutto buona giornata”

Cara Marcella nel suo sogno è presente un gran numero di simboli onirici fra i quali i più importanti sono : la casa, la quale rappresenta il centro sacro nella vita del sognatore il suo stato d’animo e la posizione che assume nelle situazioni della vita. Nel suo sogno lei si trova in procinto di acquistarne una nuova in un vecchio paesino di montagna e questo potrebbe simboleggiare per lei un nuovo inizio, una riscoperta di se stessi ed un rinnovamento per quanto legato in qualche modo al passato (il paesino di montagna rimanda un po’ ad una dimensione in cui il tempo si ferma). Simbolo di rinnovamento e purificazione può essere anche la fontana collocata accanto alla casa, la quale con la sua acqua zampillante preannuncia gioie impreviste e il ritrovamento dell’amore. Un elemento che compare due volte nel suo sogno è quello del muro. In generale esso può simboleggiare il desiderio di porre dei limiti e di segnare i propri confini inviolabili, interessante è il fatto che nel suo sogno lei chieda a suo marito il permesso per costruire il suddetto muretto di divisione, come se questi limiti dovessero essere accettati e condivisi dal suo partner il quale incarna l’animus ovvero la parte maschile che alberga nella donna. Tale aspetto della sua personalità la induce a manifestare l’autonomia del suo pensiero e l’affermazione delle sue volontà. Le fragole, come la frutta in generale, simboleggiano la qualità delle nostre relazioni affettive e il benessere e l’abbondanza da tutti i punti di vista. In questo caso alcune delle fragole sono ammuffite e questo potrebbe simboleggiare la percezione da parte sua di un possibile deterioramento nel suo rapporto, elemento questo che compare (anche se in maniera riflessa) quando apprende che la sua collega, la cui relazione sembrava perfetta, si è separata e quando compaiono le figure dei proprietari della casa anch’essi separati. La collega, in quanto figura femminile della sua età, incarna l’archetipo dell’ombra ovvero la parte di noi che non sta in luce, ma che è al suo opposto. Coincide od è portatrice di ciò che non amiamo vedere di noi stessi perchè considerato sbagliato ed essa diviene perciò un’immagine rovesciata di quello che coscientemente pensiamo di essere. Nel suo sogno emerge un andamento altalenante fra fra due componenti basilari dell’animo umano: da una parte il Puer, il quale rimanda alla frenesia per la vita, la freschezza, la passionalità e l’irrazionalità, e dall’altra il Senex che per contro incarna la parte più equilibrata posata e saggia dell’uomo. Questi due archetipi sono rappresentati dalla figura di sua suocera che talvolta le appare sotto le vesti di una bambina e talvolta come adulta. Tutta la scena si svolge all’aperto durante una specie di festa paesana alla quale partecipano tante persone, questo elemento può rimandare ad un’altra figura simbolica importante, ovvero la folla, che da un lato può simboleggiare le nostre pulsioni incontrollabili e dall’altro può rappresentare il nostro senso di solitudine in quanto essa nasconde, confonde e trascina, ma allo stesso tempo non permette all’individualità di emergere. Volendo dare un’interpretazione globale alle simbologie emerse potremmo ipotizzare che in lei sia presente il desiderio di apportare dei cambiamenti anche sul piano relazionale, cambiamenti che ritiene capaci di migliorare la sua relazione attuale percepita da lei come in crisi. Questo desiderio di cambiamento sembra essere condizionato in parte dal desiderio di abbandonarsi alla passionalità e all’irrazionalità e in parte dalla tendenza a mantenere i piedi ben saldi nel razionale. Il consiglio può essere pertanto quello di riflettere su quali siano i suoi desideri e al contempo le sue paure in modo da fronteggiarle e sbloccare questa situazione di stallo.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui