Una foto in sospeso

Ho sognato mio padre che è morto da quasi due mesi.
Era seduto sul letto insieme a mia nonna (la mamma che sta male), io mi siedo a terra di fronte a loro. Sopra di loro c’era un piccolo quadretto, sospeso nel nulla, io lo afferro e scorrevano foto di tutta la mia famiglia. Papà lo guarda e mi dice:”Dovevo esserci anch’io e invece non ci sono”. Io mi alzo e dico a mio fratello di svegliarmi e vado per abbracciare mio padre ma lui mi blocca, mettendomi le mani sotto le ascelle e le braccia diventavano sempre più lunghe e mi diceva qualcosa che non ho capito. Poi vado per andare via e papà sorridendo mi dice:”mi raccomando domani vai a cucire” (tutta la mia famiglia lavora nella sartoria).
Vi prego ho un bisogno disperato di capire cosa significa. Io vivo all’estero e non ci siamo neanche salutati, è andato via nel. Giro di un’ora per un infarto. Vi prego.

La sognatrice vede il padre, che solitamente nei sogni rappresenta l’autorevolezza, l’ordine, l’autorità ma anche il rapporto con l’altro sesso. Il fatto che sia defunto in qualche modo rimanda al legame che avevamo con quella persona. Il letto solitamente rappresenta il luogo dell’intimità e del riposo. Il fatto che sul letto fosse seduta la nonna, potrebbe indicare un forte contatto con le tradizioni e che i nostri familiari e predecessori ci hanno tramandato come affrontare situazioni, problemi. Il sedersi a terra potrebbe rappresentare il nostro desiderio di stare in contatto con gli altri. Il sopra potrebbe indicare che ci stiamo mettendo in contatto con degli ideali che sono dentro di noi e che riteniamo molto importanti (quadro), ma che al tempo stesso sono difficili da mettere in atto (vuoto, sospeso nel nulla). La famiglia è il luogo in cui ci sentiamo più al sicuro, ma nei sogni può rappresentare anche un modo per affrontare le difficoltà che troviamo nella vita di tutti i giorni e che vogliamo comprendere (foto). L’assenza del padre nelle foto potrebbe rappresentare un distacco da esso.

In seguito, la sognatrice si alza (posizione, su), ciò potrebbe indicare una vittoria, una presa di coscienza che da svegli non siamo riusciti a cogliere. In seguito R. dice al fratello di svegliarsi: il fratello rappresenterebbe invece una figura di affinità e condivisione, ma anche di rivalità, mentre l’azione dello svegliare qualcuno indica che potremmo voler lasciarci alle spalle il passato, prendendo atto di ciò che è accaduto, ma il blocco agito dal padre potrebbe alludere ad un avvertimento, ad un ostacolo che è necessario superare per avanzare nel nostro percorso. R. racconta che nel sogno tenta di abbracciare il padre, ma lui la blocca, mettendole le mani sotto le ascelle e le braccia del padre diventavano via via sempre più lunghe: le mani sono una delle parti più espressive del corpo e quando compaiono nei sogni spesso possono rappresentare sia il potere che la creatività. Ciò potrebbe indicare che nella nostra vita ci sentiamo sopraffatti da qualcuno con più potere di noi e che non ci consente di esprimerci come vorremmo, minacciando la nostra libertà (braccia lunghe). In seguito, il padre comunica con la figlia, ma dicendole parole che R. non capisce: le parole incomprensibili possono indicare che la sognatrice non è ancora pronta ad accettare alcune informazioni.

Infine, la sognatrice sta per andarsene dalla stanza, quando il padre le sorride e le dice: “Mi raccomando, domani vai a cucire”. Anche se nel sogno sembra che R. stia prendendo le distanze da un vissuto doloroso ed il sorriso del padre potrebbe rappresentare una guarigione in atto, anche se ancora non compiuta. Le stesse parole del padre potrebbero rappresentare un tentativo di comunicare ciò che sentiamo e pensiamo, anche se nella vita reale non siamo ancora capaci. Il fatto stesso di essere esortata a cucire, potrebbe indicare che la sognatrice sta cercando di risolvere dei conflitti che da tempo la addolorano.

In conclusione, questo sogno sembra rimandare alla necessità di prenderci del tempo per ricucire delle ferite ancora non guarite. Il sogno mette R. in contatto con delle parti di lei che probabilmente non credeva di possedere, in particolare sembra essere presente una difficoltà ad esprimere i sentimenti ed i vissuti interiori, a causa anche di un forte legame con le tradizioni e con le figure autorevoli. Alcuni elementi di questo sogno sembrano rimandare al desiderio di volersi liberare da ostacoli percepiti come insormontabili ma che, come si evince dal finale del sogno, vogliamo appianare.

Il Mangiatore di Sogni

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi leggere i sogni che abbiamo interpretato e scriverci il tuo sogno, noi lo interpreteremo per te.

Articolati correlati

Hanno spostato le mie cose

Sogno di Maria Beatrice   Sono andata al lavoro, ma, quando ho aperto la porta dell’ufficio, ho visto che l’arredamento era modificato e che non

Leggi »