Una sessualità da scoprire

Sogno della figlia di Maria

Sogno ricorrente “Ha sognato una donna vestita di nero molto vecchia con la bocca cucita che cerca di toccarla.  A volte vicino a lei c’è un uomo sulla sedia a rotelle senza braccia né gambe”

Il sogno possiamo dividerlo in due scene (frame):

–        Ha sognato una donna vestita di nero molto vecchia con la bocca cucita che cerca di toccarla.

–        A volte vicino a lei c’è un uomo sulla sedia a rotelle senza braccia né gambe

I sogni ricorrenti hanno una valenza molto importante nell’inconscio del sognatore.  Molto spesso rappresentano un forte turbamento che nello stato di veglia potrebbe risultare troppo angosciante da affrontare, mentre cerca una risoluzione nello stato onirico.  A riguardo sono anche estremamente importanti i dettagli che con il tempo vanno ad aggiungersi o a cambiarsi nei sogni.

La donna vestita di nero potrebbe rappresentare il modo in cui si vede la sognatrice, che potrebbe sentirsi distaccata dalle sue consuetudini, tanto da cercare un contatto con il suo vero io, visualizzato oniricamente da questa immagine. Inoltre, vestire con quell’abito luttuoso potrebbe riferirsi al sentirsi impotente e incapace di far emergere le sue preoccupazioni o di soddisfare i propri bisogni. A tal riguardo credo sia importante il simbolo della bocca cucita, che potrebbe sottolineare lo stato di impotenza che percepisce in questo momento della propria vita, impossibilitata nell’espressione dei propri desideri e nella soddisfazione delle proprie necessità, che potrebbero riferirsi anche alla sfera sessuale (considerato anche che questa figura non riesce a toccarla). In particolare che si tratti di un’adolescente o di una bambina la componente sessuale emerge con frequenza nei sogni attraverso una simbologia che per il sognatore è più accessibile ma che sottende spesso le sue pulsioni. A supporto di questa idea ritroviamo anche l’uomo in sedia a rotelle, che c’è e non c’è nella ricorrenza dell’incubo. Infatti, l’uomo privo di braccia e gambe potrebbe simboleggiare il suo periodo di inattività (mancanza di stimoli e voglia di dare sfogo a quelli più inaccessibili) e il senso di sfasamento che si potrebbe ritrovare a vivere. Inoltre, la mancanza di tutti gli arti potrebbe sottolineare i sentimenti che potrebbe sentire, come un forte affaticamento per la condizione che sta vivendo, un importante senso di passività, una possibile incapacità nell’attuare ciò che vorrebbe, oltre che a una probabile incomprensione degli eventi che hanno portato tale condizione. Tuttavia, questo sentimento di tormento, rappresentato dall’uomo, è sorretto da una sedia a rotelle che, oltre a poter evidenziare anche questa volta una situazione sfibrante, potrebbe rappresentare l’alternanza tra alti e bassi dovuta a questo specifico momento della vita.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *