Senso unico alternato

Sogno di Flo

 

Ho sognato che era sera e c’era un cagnolino bianco, morbido, che si era perso per le strade del mio paese. Stavo con un’amica. Lo presi in braccio e affrontai le strade buie per riportarlo a casa sua. Dopo averlo riportato a casa, scoprì che c’erano due gatti arancioni morti, schiacciati, sull’ asfalto. Provai pena per loro. Cercai di non guardarli tappandomi gli occhi. Ma sentii un miagolio. Era un gatto vivo, che si infilò subito dentro ad un buco sotterraneo. Provai sollievo dato che si trattava di un gatto vivo e salvo. Entrai a casa e una mia amica mi portò un bambino di circa 3 anni, con abiti più grandi di lui, che iniziò a giocare e a guardarmi. All’inizio mi arrabbiai un po’, non volevo qualcuno a cui badare. Ma poi, guardando il bambino, mi accorsi che era un essere innocente. Iniziai a sentire della tenerezza e anche senso di colpa per i miei pensieri di prima. Mi sveglio.

 

Il sogno può essere suddiviso in varie scene (frame):

  • Ho sognato che era sera e c’era un cagnolino bianco, morbido, che si era perso per le strade del mio paese. Stavo con un’amica
  • Lo presi in braccio e affrontai le strade buie per riportarlo a casa sua
  • Dopo averlo riportato a casa, scoprì che c’erano due gatti arancioni morti, schiacciati, sull’ asfalto
  • Cercai di non guardarli tappandomi gli occhi. Ma sentii un miagolio. Era un gatto vivo, che si infilò subito dentro ad un buco sotterraneo
  • Entrai a casa e una mia amica mi portò un bambino di circa 3 anni, con abiti più grandi di lui, che iniziò a giocare e a guardarmi
  • All’inizio mi arrabbiai un po’, non volevo qualcuno a cui badare. Ma poi, guardando il bambino, mi accorsi che era un essere innocente.

Simboli (topoi): cane; colore bianco; gatti; casa; bambino; abiti; numero due; numero tre;

 

Analizziamo i simboli presenti all’interno del contenuto onirico, possiamo affermare che sembra essere caratterizzato dalla presenza di elementi contrastanti tra loro che sembrano alternarsi. Infatti come possiamo constatare abbiamo in un primo momento un animale vivo, poi due morti e di nuovo uno vivo. Anche per quanto riguarda gli stati emotivi e i sentimenti provati dalla sognatrice sembrano alternarsi tra positivo e negativo, con il succedersi di pena, sollievo, rabbia, tenerezza e infine colpa. Passiamo ad esaminare i simboli singolarmente. Il cucciolo di cane, come tutti gli animali, rimanda ai nostri istinti primordiali e a seconda delle sue peculiarità, può informarci su alcuni aspetti della nostra personalità. Il bianco è il simbolo della perfezione e della purezza. I gatti rappresentano la femminilità e aspetti istintuali inconsci che stanno giungendo alla coscienza e che ottemperano al bisogno di dare più spazio alle pulsioni vitali e all’espressione di queste. La casa rappresenta la propria intimità e il luogo in cui ci sentiamo sicuri, quindi il contatto intimo con noi stessi. Il bambino generalmente riflette un cammino interiore, caratterizzato dall’affermazione di sé e delle proprie aspirazioni e potenziali. Essendo maschio simboleggia ciò che deve realizzarsi e deve essere portato a compimento. All’interno di questa scena il piccolo è vestito con abiti più grandi. Ciò potrebbe rimandare ad un carico di responsabilità eccessivo rispetto all’età della persona, come se la sognatrice percepisse internamente (casa) le sue potenzialità (bambino) come funzionali al raggiungimento di un obiettivo che però ha comportato la percezione di una pressione eccessiva (vestiti grandi). Emerge inoltre la presenza di un contenuto numerico: il due rimanda alla dualità, all’instabilità e al conflitto, alla tesi-antitesi (che si ricollega anche alla duplicità dei temi presenti nel sogno). Il numero tre, invece, è il numero perfetto che simboleggia l’equilibrio, lo sviluppo armonioso di qualche situazione che il sognatore sta vivendo, un influsso positivo, una progressione regolare di eventi ed infine il superamento della dualità (rappresentata simbolicamente dal due). In sintesi il sogno, seguendo l’interpretazione che rimanda alla percezione del percorso interiore della sognatrice, potrebbe rappresentare l’alternanza di emozioni piacevoli e spiacevoli legate in modo particolare al desiderio di accudire e prendersi cura da una parte e al senso di timore e responsabilità che esso comporta dall’altra. Alternanza e conflittualità che probabilmente la persona si trova a sperimentare anche nel suo quotidiano e per le quali avverte la necessità di uno sblocco e di un superamento.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui...