Una tenda mi separa da quello che c’è

Sogno di Maria Beatrice

 

Mi trovo in camera da letto, apro un cassetto ed escono degli scorpioni che mi causano sensazione di disgusto e repulsione. Questi scorpioni mi ricordo che sono andati sotto il lenzuolo del mio letto. Vado in cucina e dalle tovaglie escono degli scorpioni che poi si disperdono. In corridoio vedo la stanza del soggiorno chiusa con una tenda. Non entro in soggiorno ma percepisco che tutti i mobili del soggiorno erano scomparsi ed al loro posto c’era un letto nel quale sapevo essere sdraiato mio cognato, anche se non lo vedo.

 

Il sogno può essere suddiviso in varie scene (frame):

  • Mi trovo in camera da letto, apro un cassetto ed escono degli scorpioni
  • che sono andati sotto il lenzuolo del mio letto
  • Vado in cucina e dalle tovaglie escono degli scorpioni che poi si disperdono
  • In corridoio vedo la stanza del soggiorno chiusa con una tenda. Non entro in soggiorno ma percepisco che tutti i mobili del soggiorno erano scomparsi ed al loro posto c’era un letto nel quale sapevo essere sdraiato mio cognato.

I simboli (topoi) sono: camera da letto; cassetto; scorpioni; letto; cucina; tovaglia; soggiorno; tenda; mobili; cognato (componente famiglia estesa).

 

Come sappiamo il nostro modo di procedere con l’analisi del sogno passa inizialmente attraverso quella degli elementi onirici presi singolarmente. La camera da letto rappresenta spesso la propria sfera intima e personale, un rifugio nel quale recuperare la propria individualità e unicità. Inoltre, la camera da letto è un luogo in cui viviamo spesso forti emozioni, con i genitori, il compagno, i figli. Il cassetto è un elemento onirico ricorrente, è il luogo nascosto e segreto nel quale cercare i propri sogni e le proprie paure. Rappresenta l’inconscio del sognatore ed è spesso portare di scoperte importanti relative al proprio sé. A questo punto del sogno fa la sua comparsa un elemento che ritorna anche successivamente, lo scorpione. Lo scorpione è simbolo di morte, paura, ma è anche simbolo di forza vitale; è questa ambivalenza che porta a scoprire il significato dello scorpione, in grado di dare angoscia ma anche passione. Simboleggia spesso la “morte” di un qualche elemento della propria vita psichica e la sua “rinascita” sotto altra forma. La scena del sogno si sposta poi in cucina, il luogo della famiglia e della mamma; è anche il luogo in cui l’individuo affamato riceve il suo nutrimento che nel sogno assume l’accezione di vissuto affettivo. Il soggiorno (all’interno del quale non entra) ha spesso a che fare con le relazioni interpersonali e con i bisogni primari del sé. In questo caso, però, il punto focale dell’elemento onirico è l’assenza dei mobili, questi rappresentano le sicurezze che hanno caratterizzato la vita del sognatore fino a questo momento ma che ora sono assenti. Queste sicurezze sono state sostituite da un letto in cui suo cognato giace sdraiato e sofferente, elemento che rimanda alla percezione di fragilità in questo periodo della vita della sognatrice. Riassumendo, la presenza degli scorpioni all’interno del cassetto (il proprio inconscio) può rappresentare un elemento che si nutre della paura relativa alla malattia, simboleggiata successivamente dal cognato. Gli scorpioni possono rappresentare la malattia in grado di provocare repulsione e paura e questi escono anche dalle tovaglie della cucina; ritorna il simbolo del male che divora e che attacca proprio la quotidianità le sicurezze di donna. Il soggiorno è separato dal resto della casa soltanto da una tenda, una barriera evanescente che non garantisce sicurezza e forza. Quello che separa la sognatrice da una paura molto forte (la malattia del cognato) è un elemento (la tenda) quanto mai debole e fragile, non in grado di proteggere le proprie sicurezze (mobili) da questa eventualità.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui