Per fortuna che c’era un albero!

Sogno di Antonella

 

Ho sognato di essere alla guida di un’auto che improvvisamente si spegneva e si bloccava in una strada, in curva, i comandi erano tutti out, non potevo, quindi, sterzare. La paura era quella di finire di sotto dove si trovava acqua (non ricordo se mare o altro) l’altezza non era molta ma…la macchina si stava incamminando in quella sorte… se non che… un albero all’improvviso mi si para davanti e riesce a fermare il cammino, comunque lento dell’auto. I comandi tornano attivi, riesco a tornare in dietro a retromarcia ma sempre con la paura perché la strada era diventata piccolissima e avevo la percezione che la larghezza dell’auto non riuscisse ad entrare nella strada… invece riesco e giro la curva! Eureka! Saluti.

 

Il sogno è costituito da varie scene (frame):

  • sognato di essere alla guida di un’auto che improvvisamente si spegneva e si bloccava in una strada, in curva, i comandi erano tutti out, non potevo, quindi, sterzare
  • La paura era quella di finire di sotto dove si trovava acqua (non ricordo se mare o altro) l’altezza non era molta ma…la macchina si stava incamminando in quella sorte
  • un albero all’improvviso mi si para davanti e riesce a fermare il cammino
  • I comandi tornano attivi, riesco a tornare in dietro a retromarcia ma sempre con la paura perché la strada era diventata piccolissima e avevo la percezione che la larghezza dell’auto non riuscisse ad entrare nella strada
  • invece riesco e giro la curva!

Simboli (topoi): guidare; automobile; curva; acqua; albero; strada.

 

L’auto ha un significato che può essere considerato analogo a quello un tempo attribuito al cavallo, in quanto l’auto ha oggi sostituito il cavallo come principale mezzo di trasporto. Questo elemento di conseguenza rappresenta il viaggio, il cambiamento, la necessità di prendere una direzione, l’autonomia, l’andare verso un ignoto che dobbiamo affrontare. L’automobile che improvvisamente si ferma può rimandare alla paura di una perdita di controllo o ad una improvvisa sensazione di perdita di energia. La strada che si percorre nel sogno simboleggia invece la vita, le aspirazioni. In particolare la curva annuncia un avvenimento per il quale però è indispensabile compiere un’azione volontaria e consapevole. La strada che diventa piccolissima rimanda all’immagine di un vicolo stretto, e può simboleggiare una difficoltà prima di raggiungere il successo. L’acqua, così come il mare, è un elemento estremamente ambivalente e può avere molti significati. In molti miti essa rappresenta la sorgente di ogni forma di vita ma è anche elemento di dissoluzione e annegamento. È ben nota nel mondo Cattolico l’importanza attribuita all’acqua battesimale che lava dalle colpe e porta ad una rinascita dello spirito. Da un punto di vista prettamente psicologico il mare è simbolo degli strati profondi della coscienza, che non sono visibili dalla superficie, così come il fondo del mare, con tutto ciò che nasconde, non può essere visibile a chi non vi si immerge. L’acqua, con le sue analogie al ventre materno, può anche rimandare ad un forte simbolo di femminilità e maternità in quanto elemento di fertilità e rinascita. La paura che esperita nel sogno può essere collegata al timore di scoprire ciò che non si conosce, forse riconducibile a qualcosa che ha a che fare con la maternità o con la propria parte femminile. In contrapposizione l’albero, che rappresenta la forza vitale, la figura paterna con le sue accezioni di protezione e forza, che nel sogno la salva dalla caduta, è invece una componente maschile. Il sogno, permeato dalla paura, può indicare il timore, ma anche il desiderio, di conoscere qualcosa che non sappiamo di noi stessi e che può avere a che fare con la parte femminile, forse collegabile alla figura materna o al contatto con ciò che è materno. La salvezza invece appare legata per il sognatore a caratteristiche maschili, alla figura paterna. Questo sogno indica anche un vissuto di consapevolezza, infatti, grazie all’intervento dell’albero, il sognatore riesce a tornare indietro e a superare la curva e riprendere il suo cammino con maggior tranquillità anche se comunque tornando indietro, forse perchè non ancora pronto ad affrontare una possibile “caduta in acqua” ed un contatto con parti di sé, legate al femminile e al materno, ancora da scoprire.

 

Il Mangiatore di Sogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Scrivici qui